Acqua: Arera, conferenza su sostenibilità tariffaria a Lisbona

Roma, 15 mar. (AdnKronos) – Il componente del Collegio di Arera Andrea Guerrini, in qualità di Presidente di Wareg, l’associazione europea dei regolatori dei servizi idrici, ha partecipato alla conferenza annuale del ciclo Waste Water International Conferences, conclusasi oggi a Lisbona, incentrata quest’anno sulla sostenibilità tariffaria dei servizi idrici. L’evento, si legge in una nota, mira a promuovere il dialogo tra regolatori, stakeholder e mondo accademico rispetto alla sostenibilità delle tariffe nella prospettiva finanziaria, sociale e ambientale. Durante la conferenza è emerso come il quadro europeo sul servizio idrico in materia di sostenibilità sociale e aiuti alle fasce deboli presenti ampi elementi di eterogeneità.
In alcuni paesi ad esempio non è chiara la distinzione tra utenti deboli, che non possono pagare, e utenti che non vogliono pagare. Allo stesso modo possono essere applicate regole di disalimentazione in maniera indistinta tra le due categorie di utenti. Con il suo intervento Guerrini, si legge in una nota, ha illustrato anche la positiva esperienza italiana in tema di agevolazioni (definite dall’Arera in base al quadro di norme primarie e decreti del governo), ampiamente tutelante rispetto alle fasce deboli. In Italia viene infatti garantita ai clienti deboli una fornitura gratuita di 50 litri per abitante al giorno, offerta a tariffa agevolata anche alle altre categorie di utenti.
Tra le ipotesi emerse, la promozione di nuove soluzioni per migliorare il sistema nazionale di tutele e l’introduzione di automatismi nell’erogazione dei bonus