domenica 23 Giugno 2024
29.9 C
Catania

Bancarotta fraudolenta, eseguite misure cautelari

correlati

I finanzieri del Comando Provinciale di Catania hanno eseguito un’ordinanza con cui il Giudice per le indagini preliminari presso il locale Tribunale ha disposto misure cautelari personali e reali nei confronti, in particolare, di S.F., sottoposto a indagine, unitamente ad altri 8 soggetti a vario titolo coinvolti, per i reati di bancarotta fraudolenta patrimoniale e preferenziale.

Le investigazioni, svolte dalle unità specializzate del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Catania sotto la direzione di questo Ufficio, hanno riguardato le società “Sicula Ccostruzioni Società Cooperativa Arl” in concordato preventivo dal 2021 e “C.F.C. Srl”, in fallimento dal 14 ottobre 2022, entrambe operanti nel settore degli appalti pubblici di lavori edili. Dagli approfondimenti eseguiti, Ferlito sarebbe emerso come il dominus di fatto dell’intero gruppo di società riconducibili alla sua famiglia tra cui vi rientrerebbero, oltre alle citate società, anche la Comer CostruzionI Srl, la F.C.G. Srl e la Scavifer Srl.

Secondo la ricostruzione, nell’attuale stato del procedimento in cui non si è ancora pienamente instaurato il contraddittorio con le parti, l’indagato avrebbe utilizzato la sua posizione di amministratore di fatto e, in alcuni casi anche di diritto, di tali aziende per procedere al loro svuotamento in favore delle altre società del gruppo nel momento in cui, per effetto dei rilevanti debiti maturati, risultava più conveniente continuare l’attività economica con una nuova o diversa realtà aziendale.

All’esito delle investigazioni svolte dal Nucleo PEF di Catania, il Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Catania, su richiesta di questa Procura, ha disposto: gli arresti domiciliari nei confronti dell’amministratore di fatto nonché dominus di tutto il gruppo di società facenti capo a S.F., indagato per i reati di bancarotta fraudolenta patrimoniale e preferenziale, unitamente ad altri otto soggetti che hanno a vario titolo ricoperto la carica di amministratore o di componente del CdA della Sicula Costruzioni ovvero della CFC Srl; il sequestro preventivo dei compendi aziendali della “Comer Costruzioni Srl”, della “F.C.G. Srl” e della “Scavifer Srl” nonché del 60% delle quote della “Comer Costruzioni Srl”, della quota totalitaria della “F.C.G. Srl”. e del ramo d’azienda della “C.F.C. Srl”, per un valore stimato di circa 2 milioni di euro.

Latest Posts

Ultim'ora