giovedì 9 Febbraio 2023
8 C
Catania

Blitz della Dia al cantiere dei lavori della strada statale 284

correlati

Il controllo ha portato alla identificazione di 100 persone che lavoravano all'interno dell'area interessata, inoltre sono stati ispezionati 97 mezzi da cantiere appartenenti a 42 società impegnate in forniture, sub-appalti e servizi

Blitz della Dia al cantiere dei lavori di ammodernamento e sistemazione della strada statale 284, tra i comuni di Adrano e Bronte, nel Catanese. L’intervento è stato disposto dal prefetto di Catania, Maria Carmela Librizzi, nell’ambito dell’attività di monitoraggio degli appalti pubblici condotta dal gruppo interforze istituito presso la Prefettura.

L’ispezione è stata coordinata dal Centro Operativo Dia di Catania, in collaborazione con Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza ed il supporto dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro, del Provveditorato Interregionale per le Opere pubbliche Sicilia-Calabria – Settore Tecnico-Provinciale di Catania e dell’Asp. Alle operazioni hanno assistito dieci rappresentanti delle Polizie di altrettanti Paesi dell’Unione Europea, in qualità di osservatori in seno al gruppo E.N.A.A. (European Network for the Administrative Approach), nell’ambito dell’European Union Crime Prevention Network, insieme a dirigenti del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia e della Dia di Roma.

Il controllo ha portato alla identificazione di 100 persone che lavoravano all’interno dell’area interessata, inoltre sono stati ispezionati 97 mezzi da cantiere appartenenti a 42 società impegnate in forniture, sub-appalti e servizi per la realizzazione dell’opera. Tra questi, è stata accertata la presenza di mezzi e maestranze di una società, già destinataria di interdittiva antimafia, emessa dalla Prefettura di Catania in quanto, nel corso delle verifiche propedeutiche al rinnovo dell’iscrizione alla white list, sono emersi collegamenti di un socio con il clan mafioso “Cintorino” di Calatabiano. Per tale motivo, è stato intimato al direttore dei lavori di procedere all’immediata rescissione del contratto e all’allontanamento del personale e dei mezzi dal cantiere. Al termine degli accertamenti è stata trasmessa apposita informativa al Prefetto di Catania.

Latest Posts

Ultim'ora