venerdì 21 Giugno 2024
29.4 C
Catania

Continuano i controlli della polizia in centro

correlati

La Polizia di Stato di Catania ha predisposto mirati servizi serali, finalizzati alla prevenzione ed al contrasto dei fenomeni di illegalità diffusa nel centro storico di Catania, con particolare attenzione alle piazze e alle strade principali del centro storico, spesso affollate da cittadini e turisti per la presenza di numerosi locali. Nel corso delle attività, sono state controllate 139 persone e 49 veicoli, oltre a 9 esercizi pubblici di ristorazione e di somministrazione alimenti e bevande al fine di verificare l’esatta osservanza delle norme preposte alla tutela della sicurezza dei pubblici locali e dei lavoratori in essi impiegati e della salute dei consumatori.

In campo gli agenti della Polizia Amministrativa della Questura e del Commissariato Centrale, con il supporto di personale dell’ASP per i profili di specifica competenza. Nel corso delle attività, in particolare, sono state riscontrate irregolarità in Piazza Federico di Svevia e in Piazza Mazzini. In quest’ultima, all’interno di un ristorante, il personale dell’ASP Spresal ha rilevato irregolarità relative agli spogliatoi dei dipendenti e alle vie di fuga, contestando al titolare una sanzione di 3600 euro. In piazza Federico di Svevia, all’interno di un ristorante, l’ASP Spresal ha riscontrato l’assenza di presidi antincendio negli ambienti di lavoro, elevando una sanzione di 4300 euro, mentre il personale dell’ASP Igiene Pubblica ha contestato il mancato aggiornamento dell’HACCP (il protocollo obbligatorio per la sicurezza alimentare), comminando una sanzione di 2000 euro.

Sempre nella zona del Castello Ursino, gli specialisti dell’Asp Igiene pubblica hanno rilevato violazioni delle norme igienico-sanitarie comminando una sanzione di 1000 euro. Nel corso delle attività, inoltre, agenti delle volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno eseguito mirati servizi di osservazione, con l’obiettivo di contrastare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi, soprattutto in piazza Federico di Svevia. I servizi svolti hanno permesso di individuare e fermare 11 parcheggiatori mentre infastidivano gli automobilisti, avanzando pressanti richieste di denaro.

Le undici persone – rispettivamente un 69enne, due 51enni, due 49enni, tre 48enni, un 38enne e un 29enne – sono state immediatamente allontanate dalla piazza e sono state applicate le sanzioni amministrative previste dal Codice della Strada. Altre tre persone colte ad esercitare la stessa attività illecita – di 38, 43 e 48 anni – sono state fermate rispettivamente in via Dusmet, via Santa Maria di Betlemme e piazza San Francesco d’Assisi. Anche nei loro confronti i polizotti hanno applicato le sanzioni amministrative previste.

 

Latest Posts

Ultim'ora