direttore responsabile Alfio Musarra

venerdì 1 Dicembre 2023

direttore responsabile Alfio Musarra

22.6 C
Catania

Contrasto all’illegalità diffusa nelle zone della “movida”:

correlati

Dalle indicazioni fornite dal Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, il Comando Provinciale Carabinieri di Catania ha notevolmente intensificato i “servizi straordinari e coordinati a largo raggio”, anche grazie al rinforzo delle squadre della “Compagnia d’ Intervento Operativo – C.I.O.” del 12° Reggimento Carabinieri “Sicilia”.

Tali azioni preventive, hanno lo scopo di contrastare l’illegalità diffusa e aumentare la sicurezza percepita della cittadinanza, attraverso una presenza sul territorio efficace, costante e visibile.

In tale ambito, i militari della Compagnia Carabinieri di Catania Piazza Dante, supportati dai colleghi della C.I.O., sono stati impegnati nel centro storico cittadino, in un servizio coordinato, volto al contrasto dell’illegalità diffusa e della guida indisciplinata, per garantire maggior sicurezza a tutti gli utenti della strada.

In particolare, i militari dell’Arma hanno effettuato 6 perquisizioni personali ai sensi della legge “speciale” art. 103 del D.P.R. 309/90, che consente le perquisizioni “di iniziativa” da parte della polizia giudiziaria per fronteggiare situazioni di particolare eccezionalità e urgenza e tutelare la sicurezza pubblica, e hanno trovato nelle tasche dei ragazzi perquisiti, tutti catanesi tra i 18 e 39 anni, sostanza stupefacente del tipo marijuana.

I 6 assuntori sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria.

Un 37enne tunisino, invece, è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale perché, mentre si trovava in Piazza Stesicoro in evidente stato di alterazione psicofisica, dovuta verosimilmente all’assunzione di alcool e droghe, ha spintonato i militari che gli avevano chiesto di fornirgli i documenti di identità.

Per quanto concerne le attività relative alla circolazione stradale, sono stati, invece, disposti una serie di posti di controllo per contrastare quelle condotte di guida che possono creare un pericolo per la sicurezza pubblica: in tale ambito sono state controllate 75 persone e 42 veicoli, di cui 1 risultato privo della prevista copertura assicurativa e quindi posto sotto sequestro mentre altri 6 sanzionati al Codice della Strada per un totale di 1.758,00 euro (mancata revisione periodica, circolazione senza uso del casco e delle cinture di sicurezza).

Latest Posts

Ultim'ora