domenica 19 Maggio 2024
22.1 C
Catania

Esclusa dall’assunzione, maxi risarcimento a docente

correlati

per i danni subiti dalla docente quantificato in oltre 100 mila euro

Era stata depennata dalle graduatorie provinciali, dopo una decisione del giudice del Tar, una docente catanese era stata reinserita con efficacia retroattiva, non potendo però partecipare al piano straordinario di assunzioni che aveva avviato la cosiddetta Legge sulla Buona Scuola del governo di Matteo Renzi.

Per l’insegnante un’ingiustizia così difesa dall’avvocato Dino Caudullo ha presentato ricorso al tribunale di Catania rivendicato il proprio diritto ad essere assunta a tempo indeterminato e ad avere risarciti i danni subiti.Il giudice del lavoro Federica Porcelli, condividendo le tesi difensive del legale ha accolto il ricorso accertando che la docente aveva diritto a partecipare al piano di assunzioni straordinario del 2015 e dichiarando il suo diritto ad essere assunta a tempo indeterminato con decorrenza dall’anno scolastico 2015/2016.

Il tribunale ha anche condannato il ministero dell’Istruzione ad un maxi risarcimento per i danni subiti dalla docente quantificato in oltre 100 mila euro, cui dovrà aggiungersi anche l’ulteriore somma pari alle retribuzioni che la docente avrebbe dovuto percepire dal giorno del deposito del ricorso, nel 2020, fino all’effettiva immissione in ruolo.

Latest Posts

Ultim'ora