venerdì 24 Maggio 2024
26 C
Catania

Maltrattava ex convivente, 26enne ai domiciliari

correlati

Sabato scorso, la Procura Distrettuale della Repubblica di Catania ha delegato alla Polizia di Stato l’esecuzione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa in data 21 aprile 2023, dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Catania, nei confronti di C.G. 26 anni in quanto gravemente indiziato, allo stato degli atti e in relazione alla fase processuale che non ha ancora consentito l’intervento delle difese, del reato di maltrattamenti ai danni della ex convivente aggravati dalla presenza di figli minori e dallo stato di gravidanza della persona offesa.

L’indagine, condotta dalla Squadra Mobile – “Sezione III Reati contro la persona, in danno di minori e reati sessuali” – ha consentito al Pubblico Ministero di richiedere ed ottenere il provvedimento restrittivo, a carico di C.G. accusato di maltrattamenti perpetrati ai danni della sua ex convivente, all’ottavo mese di gravidanza ed in presenza dei due figli della coppia.

I successivi approfondimenti investigativi, coordinati dal pool specializzato della Procura,  hanno permesso di appurare che C.G., spesso in stato di alterazione a causa dell’assunzione di stupefacenti, avrebbe maltrattato la convivente da lunghi anni, sin dall’inizio della loro relazione a causa dell’eccessiva gelosia, da cui sarebbero scaturite liti degenerate in atti di violenza fisica e psicologica, nonché in limitazioni di libertà della giovane donna, alla quale sarebbero stati anche negati i contatti con la famiglia di origine.

Rintracciato in tarda mattinata, espletate le formalità di rito, C.G., è stato sottoposto agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, e quindi messo a disposizione dell’A.G. procedente.

Latest Posts

Ultim'ora