lunedì 27 Marzo 2023
14.5 C
Catania

“Nesima” e “Librino”, controlli alle strutture per anziani e alla circolazione stradale

correlati

I Carabinieri della Compagnia di Catania Fontanarossa, supportati dai colleghi del 12° Reggimento “Sicilia” e con la collaborazione di personale dell’A.S.P. Sezione Igiene Urbana e Sezione S.Pre.S.A.L. di Catania, sono stati impegnati nella mattinata in un servizio di contrasto all’illegalità diffusa nel quartiere di “Nesima” e “Librino”.

Al riguardo i militari dell’Arma, nell’ambito dei servizi di prevenzione volti al controllo dei soggetti destinatari di misure restrittive presso le proprie abitazioni, hanno effettuato diverse verifiche del quartiere di “Librino”, accertando come l’uomo, da qualche giorno agli arresti domiciliari in viale Castagnola per “maltrattamenti in famiglia” contro l’ex convivente, si fosse allontanato da casa senza alcuna autorizzazione.

Immediate quindi le ricerche del soggetto, che dopo qualche minuto faceva spontaneamente rientro presso l’appartamento, dichiarando in maniera generica che si era allontanato da casa per cercare di guadagnare qualcosa e non gravare economicamente sulla sua famiglia.

I Carabinieri hanno pertanto nuovamente sottoposto il 35enne agli arresti domiciliari, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che ha convalidato l’arresto.

In tale contesto operativo è stata sottoposta a verifica nel quartiere “Nesima”, tra le altre, una struttura per anziani il cui amministratore unico, un 42enne di Paternò, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per “carente manutenzione impianti al servizio dell’immobile”.

Al termine dell’ispezione, difatti, i Carabinieri hanno riscontrato presso la struttura carenze nella manutenzione dell’impianto del gas che ha comportato, conseguentemente, la chiusura provvisoria del locale adibito a cucina.

I controlli alla circolazione stradale, effettuati dai militari dell’Arma nel quartiere “Nesima” hanno portato all’identificazione di oltre 20 persone e al controllo di circa 10 veicoli. Al termine dell’attività sono state rilevate 3 violazioni al Codice della Strada (mancata copertura assicurativa ed omessa revisione periodica) con conseguenti sanzioni amministrative per un importo di quasi 2.000 €, oltre al sequestro di due autoveicoli e al ritiro di una carta di circolazione.

Durante i controlli su strada le diverse perquisizioni, operate per la ricerca di droga ed armi, hanno consentito ai Carabinieri di segnalare alla locale Prefettura un giovane, quale assuntore, in quanto è stato trovato in possesso di 2 grammi di marijuana.

Latest Posts

Ultim'ora