domenica 23 Giugno 2024
29.9 C
Catania

Sanità: 200 milioni di euro per la transizione digitale delle Asl e delle Aziende ospedaliere

correlati

200 milioni di euro (fondi PNRR) per far transitare in cloud dati e servizi informativi di Asl e Aziende ospedaliere. È la grande opportunità offerta dal Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio che ha pubblicato un avviso,  collegato alla Misura 1.1 “Infrastrutture digitali” e alla Misura 1.2 “Abilitazione al cloud per le PA locali”.

Un’occasione da cogliere al volo che permette di compiere un ulteriore passo avanti verso la digitalizzazione.

«Bisogna sfruttare questa opportunità offerta dal Dipartimento – evidenzia il deputato nazionale Francesco Ciancitto, componente della commissione sanità della Camera dei deputati -. La digitalizzazione semplifica il lavoro permettendo di creare una banca dati fondamentale soprattutto nel Sistema sanitario. L’avviso rientra nella Strategia Cloud Italia, realizzata dal Dipartimento per la trasformazione digitale e dall’Agenzia per la cybersicurezza nazionale (ACN). L’obiettivo è quello di guidare circa il 75% delle PA italiane nella migrazione dei dati e degli applicativi informatici verso il cloud, in coerenza con gli obiettivi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.»

Le strutture sanitarie, a seconda delle loro esigenze, grazie all’avviso appena pubblicato, potranno scegliere se far migrare tutti i dati e servizi verso l’infrastruttura PSN (Polo strategico nazionale); o ancora, far migrare tutti i dati e servizi verso le infrastrutture della Pubblica amministrazione adeguate e verso soluzioni cloud qualificate; oppure potranno optare per una soluzione mista, ad esempio migrare una parte di dati e servizi verso l’infrastruttura PSN e un’altra parte verso infrastrutture della PA adeguate e verso soluzioni cloud qualificate.

Per accedere alle risorse non è necessario presentare un progetto ma basta presentare il Piano di migrazione compilato a partire dal modello standard del Dipartimento.

Semplice anche l’accesso alla candidatura da presentare entro il prossimo 19 maggio (salvo esaurimento risorse).

I candidati dopo essersi registrati su PA digitale 2026, ASL e AO possono seguire il percorso guidato che permette di configurare la propria candidatura, e richiedere così un voucher con un importo economico predefinito.

Durante il periodo di apertura dell’avviso, sono previste due finestre temporali di finanziamento.

Latest Posts

Ultim'ora