giovedì 20 Giugno 2024
29.9 C
Catania

Spazio della Polizia tra gli stand espositivi di “Etna Comics”

correlati

C’è anche uno spazio della Polizia di Stato tra gli stand espositivi di “Etna Comics”, il Festival internazionale per gli appassionati dei fumetti e tanto altro ancora che ha preso avvio oggi presso il Centro Fieristico “Le Ciminiere”.

La presenza degli agenti della Questura di Catania, della redazione di Polizia moderna, il mensile ufficiale della Polizia di Stato, della Polizia Stradale con la straordinaria Lamborghini Urus, insieme agli specialisti della Polizia Scientifica, costituisce una vera e propria novità della kermesse artistica. I visitatori verranno coinvolti dagli agenti della Scientifica nell’analisi di una scena del crimine. Infatti, grazie allo speciale veicolo attrezzato Fullback, giovani e adulti si troveranno ad indossare i panni dell’investigatore, apprendendo quali indagini scientifiche vengono praticate per risolvere un caso.

“Etna Comics” è anche l’occasione per promuovere le avventure del Commissario Mascherpa, il primo fumetto poliziesco della Polizia di Stato, nato nel 2018, curato da Poliziamoderna con la sceneggiatura di Luca Scornaienchi e creato dalla matita del disegnatore Daniele Bigliardo.

Per tutta la durata dell’evento, gli agenti mostreranno a curiosi ed appassionati, tutta la serie completa: da “La rosa d’argento” a “Mare nero”, da “Banditi” a “Onorata sanità”, fino a “Il ritorno dello scorpione” e l’ultimo, in ordine di pubblicazione “Fuoco di Natale”.

Nel fumetto, ambientato a Diamante, cittadina calabrese, il commissario Giovanni Mascherpa, personaggio di fantasia, fa il poliziotto per seguire le orme dello zio Gaetano, ucciso durante un conflitto a fuoco con “uomini d’onore” durante una guerra di ‘ndrangheta.

Poliziotto istintivo, che non si risparmia mai, sempre pronto all’azione e che sa sacrificarsi pur di raggiungere l’obiettivo. La sua azione è rivolta alla lotta alla criminalità organizzata anche se, in ogni fumetto, c’è una attenzione particolare al mondo dei giovani poiché alla storia principale ne viene sempre abbinata una ulteriore, di sottofondo, che riguarda reati collegati proprio ai giovani, come l’adescamento on line o il cyberbullismo.

L’opera, una graphic novel, già pubblicata a puntate sulla rivista Polizamoderna, è anche in vendita e il ricavato sarà devoluto al piano “Marco Valerio” per il sostegno delle cure per le malattie pediatriche croniche e degenerative dei figli degli appartenenti alla Polizia di Stato.

Nel corner riservato alla Polizia Stradale è possibile ammirare la bellissima Lamborghini Urus.

L’auto, come di consuetudine per quelle in dotazione alla Polizia di Stato, è allestita con un equipaggiamento costituito da vari elementi indispensabili per i servizi di pubblica sicurezza, tra cui un cassetto blindato porta arma, un pannello per messaggi grafici, uno speciale vano nel bagagliaio per lo stivaggio delle attrezzature di ordinanza, dotato di un defibrillatore per interventi di pronto soccorso e un frigorifero portatile per il trasporto organi. Infatti, le Lamborghini, in dotazione alla Polizia, sono destinate ai servizi di pattugliamento stradale ma soprattutto costituiscono uno strumento indispensabile per assolvere compiti importantissimi ed urgenti come il trasporto degli organi, operato in collaborazione con il Centro Nazionale Trapianti.

L’evento è arricchito dalla presenza degli agenti delle unità cinofile della Questura, in grado sempre di coinvolgere i presenti attraverso alcune dimostrazioni, in grado di evidenziare le straordinarie capacità dei cani poliziotto e la meravigliosa intesa che hanno con il loro conduttore.

L’iniziativa, in grado di promuovere la cultura della legalità, incarna appieno lo spirito della missione della Polizia di Stato “Esserci sempre”, vicini alla gente, in ogni circostanza.

Latest Posts

Ultim'ora