Chiesto giudizio per ex dirigente del comune di Catania, slitta l'udienza

E’ stata rinviata al prossimo 12 settembre l’udienza preliminare, davanti al Gip Sebastiano Fabio Di Giacomo Barbagallo, per la richiesta di rinvio a giudizio, sollecita dal Pm Agata Santonocito, per abuso d’ufficio dell’ex comandante della polizia municipale di Catania Pietro Belfiore. Lo slittamento è stato dovuto all’impedimento di uno dei difensori, gli avvocati Attilio Floresta e Mario Brancato.

Al centro dell’inchiesta la denuncia di una società di cartellonistica che si sarebbe sentita penalizzata da alcune decisioni adottate da Belfiore quando era anche capo divisione della direzione Affissione e pubblicità. Secondo l’accusa avrebbe consentito ad alcune società di mantenere impianti pubblicitari su posizioni non regolari e, in alcuni casi, anche in contrasto con il testo unico sul codice della strada, assicurando così “indebiti vantaggi” ad alcune società a scapito di altre. Sono quattro le determine dirigenziali sotto inchiesta che avrebbero, secondo l’accusa, favorito due volte ciascuno due società di affissioni pubblicitarie.