**Conti pubblici: Conte in volo con Tria per G20, rinvio Cdm mossa anti-infrazione**

Roma, 26 giu. (AdnKronos) – Lasciare la partita aperta fino all’ultimo minuto utile. Inserendo nuove poste, se necessarie, in assestamento di bilancio -oggi atteso in Cdm ma slittato a lunedì prossimo- anche in zona Cesarini, con interventi ad hoc da inserire sul filo, ovvero nel Cdm che si terrà alla vigilia della riunione della Commissione Ue fissata per martedì e chiamata a pronunciarsi sul debito italiano. Questo, a quanto apprende l’Adnkronos da fonti di governo, la strategia del premier Giuseppe Conte che ha deciso, con questo fine, di rinviare il disco verde del Consiglio dei ministri al disegno di legge finalizzato all’assestamento delle previsioni di bilancio a lunedì, proprio per assicurarsi nuovi spazi di manovra ad Osaka, dove si svolgerà un G20 che rappresenta uno ‘snodo’ particolarmente significativo per il governo giallo verde.
Stasera il premier salirà sullo stesso volo del ministro dell’Economia Giovanni Tria, insieme studieranno le mosse necessarie ad evitare il temuto cartellino rosso sui conti pubblici. Resta la convinzione di poter scongiurare in extremis la procedura di infrazione. Il responsabile di via XX Settembre, riferiscono fonti del Mef, venerdì presenterà, in via informale, la proposta dell’Italia per evitare la procedura a un incontro che si terrà ad Osaka tra i ministri finanziari europei, a margine del G20. Incontro a cui parteciperà anche il commissario Ue, Pierre Moscovici.