25.7 C
Catania
mercoledì 6 Luglio 2022

Librino, il nuovo campo San Teodoro a I Briganti. Parisi:”Sport fattore sociale”

“Oggi è un giorno speciale per Librino e la città di Catania, perché all’associazione I Briganti viene consegnato un impianto gioiello per il rugby completamente rigenerato a disposizione per tanti giovanissimi sportivi e le loro famiglie, in grado di ospitare match di categorie federali, grazie a una modifica al progetto originario redatto durante la precedente amministrazione, realizzata nei mesi scorsi in sinergia tra il Comune e la Federazione nazionale Rugby”.

Lo ha detto l’assessore allo Sport e Politiche Comunitarie Sergio Parisi, consegnando il rinnovato campo San Teodoro al presidente della società sportiva “I Briganti” Mirko Saraceno, che nel quartiere svolge un’importante funzione sociale, grazie alla promozione dell’attività sportiva a Librino, alla presenza del Presidente della Federazione Italiana Rugby, Marzio Innocenti e quello regionale Gianni Saraceno, del presidente del comunale Giuseppe Castiglione, ex rugbysta, del presidente della commissione consiliare Sport e Cultura Giovanni Grasso, dei consiglieri comunali Graziano Bonaccorsi e Luca Sangiorgio, del presidente del VI Municipio Alfio Allegra con alcuni consiglieri di circoscrizione, del delegato Coni provinciale di Catania Enzo Falzone, di dirigenti e funzionari comunali e del mondo della palla ovale tra cui il presidente dell’Amatori Rugby Riccardo Stazzone e soprattutto di giovani atleti e preparatori de I Briganti, che da anni attendevano questo momento.

“A Catania -ha aggiunto Parisi- lo Sport assume sempre più un valore di inclusione sociale e la consegna di questo impianto, che si aggiunge agli interventi che stiamo realizzando al Paolone di Santa Maria Goretti, al campo di Hockey di Nizzeti; al campo di calcio di Nesima, a quello di Atletica leggera di Picanello e agli altri già condivisi nei mesi scorsi con il sindaco Salvo Pogliese, la giunta e le commissioni consiliari, con i cantieri già aperti o prossimi all’apertura. Ringrazio -ha aggiunto Parisi- il Presidente della Federazione Marzio Innocenti per il grande gesto di attenzione nel presenziare a questa inaugurazione e I Briganti per la meritoria azione sociale e sportiva che hanno svolto e svolgeranno in un quartiere importante e complesso come Librino”.

“Oggi – ha detto il presidente nazionale di Federugby Marzio innocenti – è un giorno di festa perchè a Catania in sinergia con il Comune siamo riusciti a modificare un progetto che un anno fa sembrava arenato, dando le opportune indicazioni tecniche che come Federazione prima erano forse mancate. Catania e la Sicilia possono contare su un campo modernissimo in grado di ospitare anche partite di serie A, in una terra che deve riprendere a marcia anche nel rugby. Uno strumento in più per I Briganti a proseguire e rafforzare la loro azione sociale, perché si può utilizzare continuamente trattandosi di erba artificiale di ultima generazione”.

Felicissimo ed emozionato Mirko Saraceno, leader dei Briganti di Librino:”Un momento che aspettavamo da anni- ha detto-. Abbiamo seguito passo dopo passo questi lavori che sono stati complessi. Ringrazio l’Amministrazione precedente e quella attuale per il loro impegno, ma soprattutto ringrazio questi meravigliosi ragazzi de I Briganti che lavorano con sacrificio per dare un futuro ai ragazzi di questo quartiere”.

Latest Posts

spot_img

Ultim'ora