32.5 C
Catania
martedì 5 Luglio 2022

Rifiuti, altro denunciato per traffico illecito. Tar respinge ricorsi al lotto Centro.

Un altro incivile dedito a gettare rifiuti speciali nei cassonetti della città, è finito nella rete di agenti e ispettori del reparto ambientale della Polizia Municipale. Si tratta di un trentaquattrenne, che è stato è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per avere svuotato un furgone carico di ingenti quantità di materiali lignei e beni durevoli che anziché conferire nelle discariche autorizzate, li aveva sversati nei cassonetti dei rifiuti solidi urbani di via Fiorentino, nei pressi di via Roccaromana.

L’uomo, che agli agenti della Polizia Municipale non ha saputo dare spiegazioni della sua condotta in violazione del codice penale, è stato anche sanzionato con 3.200 euro di multa.

“Arrivano i risultati di un’intensa attività che la nostra Polizia Municipale sta compiendo –ha detto l’assessore all’ecologia e alla polizia locale Andrea Barresi- per fermare la vergognosa abitudine che si trascina da anni di gettare a Catania rifiuti non conformi di ogni genere, spesso provenienti da fuori città. Stiamo ponendo un argine a una situazione finora incontrollata ma è indispensabile che vi sia la collaborazione dei cittadini e venga agevolata la differenziazione dei rifiuti, unico modo per evitare il collasso economico finanziario del sistema e migliorare il contesto ambientale della città su cui registriamo comunque un crescente aumento dei livelli di raccolta differenziata. Nei prossimi giorni -ha aggiunto Barresi- il consiglio comunale dovrà esitare il regolamento per installare oltre un centinaio di telecamere in città, strumento per comminare sanzioni a chi viola le regole del regolare conferimento e sono certo che il civico consesso non farà mancare il proprio contributo responsabile, funzionale a migliorare il decoro della città”.

Intanto, proprio stamattina,  sul fronte dei rifiuti il presidente della Società Riduzioni Rifiuti Area Metropolitana di Catania, Francesco Laudani, ha comunicato al vicesindaco Roberto Bonaccorsi e all’assessore Andrea Barresi, la decisione della quarta sezione del Tar Catania di rigettare, con due distinte sentenze, i ricorsi delle aziende Dusty  e Progitec, per sospendere la procedura di aggiudicazione dell’appalto del lotto Centro.

Pertanto, alla luce di questi provvedimenti della magistratura amministrativa, l’Urega potrà procedere ad assegnare anche in questa porzione della città di Catania finora rimasta esclusa, l’appalto della raccolta dei rifiuti con il sistema integrale del <<porta a porta>>, analogamente a quanto accaduto nei mesi scorsi con il lotto Centro e quello Nord.

Latest Posts

spot_img

Ultim'ora