giovedì 18 Agosto 2022
26.3 C
Catania

Visita istituzionale dell’ambasciatore di Israele

correlati

Accolto nella sede della Città metropolitana e poi alle Ciminiere

Visita istituzionale dell’ambasciatore di Israele, Drod Eydar, a Catania. Ad accoglierlo nella sede della Città metropolitana il commissario straordinario Federico Portoghese. L’incontro si è svolto in un clima sereno e cordiale. Il diplomatico era accompagnato dal coordinatore Ufficio affari pubblici d’Ambasciata, Dario Burgaretta.

L’ambasciatore, il commissario e il capo di gabinetto, Giuseppe Galizia, hanno affrontato una serie di temi di grande attualità per lo sviluppo di iniziative nel campo della telemedicina per il trattamento del covid; mobilità intelligente per il trasporto pubblico e privato (smart mobility);  videosorveglianza di case e proprietà (home security) e, infine, contrasto agli attacchi al sistema bancario (cyber security).

In carica dal settembre 2019, giunto per la prima volta in Sicilia,  Drod Eydar ha voluto subito visitare alle Ciminiere il Museo dello Sbarco storico dello Sbarco in Sicilia – 1943. Entusiastico il suo giudizio. Forse lo descriverà nella sua pagina Fb “Cartoline da Roma” (che ha cominciato a stilare dal suo arrivo in Italia) e così al Museo ci sarà un incremento di turisti israeliani: ormai bastano 45 minuti di volo diretto per collegare Israele a Catania.

Il volo sarà presto operativo. Così anche i siciliani potranno andare a Gerusalemme per ammirare i nuovi scavi archeologici realizzati fuori dall’area della cinta muraria mamelucca: qui gli archeologi hanno ritrovato reperti risalenti al re Ezechia (VIII sec. a.C.), cioè di 2.700 anni fa, al tempo del profeta Isaia. Proprio la riproduzione di un antico sigillo, con il simbolo del re di Giudea, è stato portato in dono dall’ambasciatore al commissario che, da parte sua, ha ricambiato con una ceramica di Caltagirone ed un volume illustrato che ben sintetizzano il genio artistico dei siciliani.

 

Latest Posts

spot_img
spot_img

Ultim'ora