domenica 26 Maggio 2024
15.4 C
Catania

Magma Debut, il cinema in lingua originale torna a UniCT

correlati

Cinque serate di film (a ingresso libero) al Centro Universitario Teatrale di Catania. Un invito a vivere il cinema anche d’estate, soprattutto se quello di registi emergenti al proprio esordio con il lungometraggio. Dall’11 al 15 luglio 2023, alle 19, il CUT di piazza Università 13 ospiterà Magma Debut. Si tratta della rassegna dedicata ai film lunghi e inserita tra le iniziative di Magma – Mostra di cinema breve, il festival dei cortometraggi di Acireale.

Magma 2023 raddoppia i suoi appuntamenti e, alle date tradizionali di novembre dedicate al Concorso Internazionale di Cortometraggi, aggiunge la collocazione estiva di Magma Debut. Con la collaborazione dell’Università di Catania e del Centro Universitario Teatrale di Palazzo Sangiuliano, l’associazione culturale Scarti organizza cinque serate dedicate ad altrettanti registi esordienti.

Con la direzione artistica di Andrea Magnani, regista, produttore e sceneggiatore, sono state scelte le cinque opere in concorso. Si comincia l’11 luglio, alle 19, con una produzione a cavallo tra Francia, Tunisia, Libano e Qatar: “Un figlio” (96’), di Mehdi M. Barsaoui, è il racconto di una vacanza di famiglia che un agguato trasforma in tragedia, costringendo due genitori a scontrarsi con l’illogicità di una società in cui la morale religiosa arriva prima delle necessità umane.

“Ama” (90’), di Júlia de Paz Solvas, è il film spagnolo che sarà proiettato alle 19 del 12 luglio. In lingua originale – con i sottotitoli in italiano – la pellicola trasporterà gli spettatori nel mondo, appassionato e tenero insieme, di Pepa e di sua figlia Leila. Il 13 luglio al CUT si torna in Italia per “La timidezza delle chiome” (96’), opera prima di Valentina Bertani: si tratta di una co-produzione Italia-Israele, che racconta il percorso di crescita di Benjamin e Joshua Israel, due gemelli omozigoti di origine ebraica.

Il 14 luglio tocca alla produzione tedesca “Nico” (80’), di Eline Gehring: in lingua originale, ma sottotitolato in italiano, il film racconta di Nico, un’infermiera geriatrica pronta ad accogliere il mondo con il sorriso finché non viene aggredita da tre razzisti. Il film è proposto in collaborazione con il Goethe-Institut Italien.

Per la serata conclusiva, il 15 luglio, Magma Debut porta il CUT in Ucraina: “Slightly open doors” (89’), di Khachatur Vasilian e Oleksandr Bykov, è il racconto della scelta di un giovane uomo di andare a combattere al fronte, in Donbass, nel lungo conflitto a bassa intensità che ha preceduto lo scoppio della guerra russo-ucraina.

Dopo le proiezioni, sarà assegnato il premio Debut 2023. A comporre la giuria sono Davide Del Degan, che ne è presidente, già vincitore del Premio Lorenzo Vecchio nel 2010; Giovanni Calcagno, attore e regista teatrale, apprezzato dal cinema d’autore italiano; e Bernadette Weber, direttrice della fotografia e documentarista apprezzata tanto in Italia quanto in Austria.

L’ingresso a ciascuna delle proiezioni è gratuito. Magma Debut è inserito all’interno del cartellone di Magma – Mostra di cinema breve 2023. È realizzato dall’associazione culturale Scarti, in collaborazione con l’Università di Catania, con il Comune di Acireale e grazie al sostegno della Regione Siciliana, Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo – Sicilia Film Commission.

Latest Posts

Ultim'ora