lunedì 26 Febbraio 2024
9.2 C
Catania

Catania: Pasqua con voli a tariffe ottimali

correlati

Foto di Noel Broda su Unsplash

A Catania il 2024 è iniziato con i successi quasi inaspettati dell’aeroporto! Infatti si sono registrati più di 210mila passeggeri (+12%) e 1.423 movimenti (+14,5%) dal 1° al 7 gennaio, dati importanti che fanno prevedere un andamento in risalita per FontanaRossa.  L’aeroporto è un ottimo volano per la nostra città infatti intorno ad esso l’economia cresce. Ottima idea è quella portata avanti da Catania Airport Transfer, una realtà imprenditoriale differente molto intraprendente capace di offrire servizi interessanti su tutto il territorio. 

Sappiamo bene, però, che volare da e per la nostra bella Catania ha spesso prezzi proibitivi. Ecco dunque che ultimamente diventa una richiesta impellente quella di  estendere gli sconti aerei  già presenti da Catania verso Roma e Milano anche ad altre tratte, in particolare verso il nord per favorire il rientro dei nostri conterranei e non solo, potrebbe rivelarsi un’ottima mossa per far crescere il turismo anche fuori dalla ordinaria stagionalità. Secondo quanto riportato recentemente da Il Giornale di Sicilia il tutto potrebbe essere una bella sorpresa per Pasqua infatti i fondi dovrebbero essere persino stati reperiti.

Catania Airport Transfer: la scelta giusta

Per dei collegamenti rapidi da e verso porto ed aeroporto il miglior servizio è quello offerto da Catania Airport Transfer, la società, infatti, è specializzata nei collegamenti, grazie ai soci ed affiliati è possibile aggiungere anche altre località della Sicilia come Taormina, Giardini Naxos, Letojanni, Siracusa, Noto, porto di Milazzo, Messina, Palermo, Capo D’Orlando, Verdura Resort.

Un servizio di pregio, unico nel nostro territorio, mette in campo tutta la professionalità per un servizio top. La Catania Airport Transfer, infatti, non prevede nemmeno i costi di intermediazione, i prezzi sono fissi, nessun rialzo stagionale e nessuna influenza di algoritmi in grado di mutare il prezzo in base alla stagionalità. Una flotta poi molto ampia grazie ai soci ed ai fornitori di servizio si può scegliere di prediligere berline o minibus o persino bus. 

Flotte monitorate e selezionate fanno di CAT un servizio di altissima categoria, sicuramente il migliore in città anche perché permette di organizzare una vacanza top e non solo: sono tantissimi coloro che arrivano a Catania per lavoro ed il modo migliore per spostarsi è proprio questo.

I servizi offerti sono tutti sicuri: i soci del Catania Airport Transfer prevedono un punto d’incontro in sala arrivi per garantire la partenza immediata  dopo lo sbarco ,infatti un responsabile del  servizio clienti, Sig. Luciano, controllerà eventuali modifiche all’orario di arrivo. La gestione è così precisa che, in caso di ritardo i trasferimenti saranno comunque garantiti.

5 luoghi da visitare a Catania a Pasqua e non solo

  1. Chiesa della Badia di Sant’Agata: si tratta della Cattedrale, dedicata alla patrona della città. A febbraio si svolge la celebrazione religiosa con una delle feste più grandi d’Europa. Il valore di questo luogo non è prettamente legato alla fede ma come si può immaginare, anche alla bellezza architettonica. In genere si può visitare tutto il complesso e non manca la possibilità di arrivare sino al vertice della cupola per ammirare la bella città etnea dall’alto. 
  2. La Fontana dell’Elefante: simbolo della nostra città, attira i turisti per la sua peculiarità. U Liotru è un monumento particolare nei pressi di piazza Duomo, situata nel punto di incontro tra Via Etnea, Via Vittorio Emanuele II e Via Garibaldi
  3. Palazzo Biscari alla Marina. è una delle più belle opere presenti in città. Costruito durante il 600 è sicurato sulle Mura edificate dal Sacro Romano Imperatore Carlo V. Da sempre ha ospitato personalità importanti ed è persino stato parte di un set come quello di  Violet Hill nel 2008.
  4. Villa Bellini, è una villa con parco che si trova in  Via Etnea. Si possono ammirare diversi alberi di grandi dimensioni, particolari architettonici della villa e delle fontane.
  5. Via Crociferi. Sarebbe una normalissima bella via di un centro storico del Sud d’Italia se non nascondesse dei gioielli architettonici inestimabili. In meno di 200 metri si possono ammirare  la Chiesa di San Benedetto con la sua scalinata dell’Angelo, in marmo con tantissime statue di angeli, si dice fu costruita in una sola notte. La chiesa  è collegata con un Arco al Convento delle Benedettine.La Chiesa di San Francesco, da vedere in particolare per i suoi enormi candelabri.La Chiesa di San Giuliano  esempio di barocco classico catanese,  la Chiesa di San Nicolò all’Arena, ex Monastero benedettino, il secondo edificio più grande d’Europa, oggi ospita parte dell’ università di Catania. 

Visita all’Etna

Pasqua o no una visita all’Etna la si deve fare se si è in vacanza a Catania. La gita si può fare in giornata ma bisogna sapere dove si va. L’Etna è  il vulcano attivo più alto d’Europa con oltre 3000 metri.  A muntagna  è una meta delle più intriganti della Sicilia, sicuramente molto suggestiva.  Il terreno è nero e spoglio, sembra si essere sulla luna invece si è in una montagna. In genere si preferisce il versante sud, più turistico e facilmente accessibile, ad un’ora d’auto dalla città il Rifugio Sapienza, a quota 1800 metri dove si può prendere la funivia per arrivare a 2500 metri. La gita può proseguire con i mezzi o a piedi ma sempre con una guida! Per andare in gita sull’Etna però è necessario avere un abbigliamento consono. scarpe chiuse, pantaloni lunghi e giacca. In alternativa è possibile affittare in loco giacche e scarpe da trekking.

Latest Posts

Ultim'ora