Deposito rifiuti, indagato padre Di Maio

Roma, 20 dic. (AdnKronos) – Antonio Di Maio, padre del vicepremier nonché ministro del Lavoro Luigi, è indagato dalla procura di Nola per “deposito incontrollato di rifiuti”. E’ quanto riferisce oggi il quotidiano ‘Il Mattino’, facendo riferimento al decreto di sequestro firmato qualche giorno fa dal gip Critelli del Tribunale di Nola. Antonio Di Maio – finito di recente al centro delle polemiche con – risulta iscritto nel registro degli indagati per “deposito incontrollato di rifiuti”, in merito a quanto trovato nella sua tenuta di Mariglianella, comune vesuviano alle porte di Napoli. Non ci sono al momento riferimenti a ipotesi di abusi edilizi, in relazione al presunto ampliamento di un’antica dimora contadina all’interno della tenuta di casa Di Maio, né ci sono altre ipotesi formalizzate dai pm.