Due albanesi in manette per spaccio di eroina

Sono due i cittadini albanesi finiti in manette con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di eroina. Le indagini della Squadra Mobile di Catania, in collaborazione con quelli di Varese, avrebbero permesso di individuare un canale di approvvigionamento di stupefacenti dalla Lombardia. In manette sono finiti Armando Xifaj, pregiudicato di 47 anni, ed Ermir Daci, di 47 anni. Gli agenti si sono recati a Varese per le indagini che consentivano di concentrare le attenzioni su un paese della provincia di Como (al confine con la provincia di Varese), dove dimorava uno dei due arrestati. Dopo un appostamento, gli agenti delle Mobili di Varese e Catania hanno bloccato i due ed effettuato una perquisizione all’interno dell’appartamento.

All’interno di una camera da letto e’ stata ritrovata una borsa in tela, un borsone da viaggio e una valigetta porta computer in cui erano custodite 33 confezioni sigillate contenenti eroina per un peso complessivo di circa 17,5 chili. Nel corso della perquisizione venivano altresi’ rinvenuti e sequestrati 8 sacchetti in plastica contenenti altra sostanza, dal peso di circa 8 chili, 2 bilancini di precisione ed altro materiale per il confezionamento, mentre all’interno un trolley 50mila euro suddivisi in mazzette di banconote di vario taglio. I due albanesi sono stati arrestati e trasferiti nel carcere di Como. Il valore dello stupefacente all’ingrosso ammonta ad oltre 300 mila euro.