Ennesimo tentato furto con la ‘spaccata’, tre arresti

Gli agenti della Squadra mobile di Catania, hanno tratto in arresto, Giovanni Arena, 26 anni; Mirko Termini 18 anni – pregiudicato, Salvatore Concetto Vaccalluzzo, 23 anni pregiudicato, perché accusati, in concorso tra loro, del reato di furto pluriaggravato commesso presso un negozio di abbigliamento nella zona di  Canalicchio – Tivoli, nonché di ricettazione di autovettura.

Nell’ambito di servizi predisposti per prevenire e reprimere i furti ai danni di esercizi commerciali, effettuati con il metodo della“spaccata”, gli agenti della Squadra Mobile – Sezione “Reati contro il Patrimonio” – Squadra “Antirapine” sono in intervenuti in territorio del comune di Tremestieri Etneo dove poco prima era stato perpetrato un furto con le modalità della spaccata ai danni di un negozio di abbigliamento.

Mentre un equipaggio si recava sul posto, altre pattuglie della stessa sezione si attestavano nelle zone di “San Cristoforo” e “Librino”, al fine di intercettare gli autori del reato. Gli agenti recatisi sul posto avevano modo di analizzare le immagini del sistema di video-sorveglianza del negozio che ritraevano l’azione condotta da tre persone, rilevando che gli stessi, muniti di mazze da carpenteria, erano riusciti ad infrangere la vetrata dell’esercizio commerciale procurandosi un varco per penetrare al suo interno.

Il sistema di allarme, costituito anche da fumogeni interni, ha costretto il gruppetto ad abbandonare il luogo, riuscendo tuttavia a tirare fuori un manichino con relativo abbigliamento, che però è stato abbandonato sul posto. Rilevavano, inoltre, che i tre uomini erano fuggiti a bordo di una Fiat Stilo. Diramata la nota relativa alle modalità del fatto-reato, la pattuglia dislocata a “San Cristoforo” riusciva ad individuare i tre, fermi in via Poulet, dopo aver parcheggiato l’autovettura. Gli agenti, hanno proceduto a controllare il terzetto, le cui descrizioni corrispondevano perfettamente a quelle degli autori del colpo.

I tre, pertanto, sono stati tratti in arresto, con l’accusa, di furto pluriaggravato e ricettazione di autovettura in quanto risultata provento di furto.Dopo le formalità di rito Arena, Termini e Vaccalluzzo  sono stati accompagnati  al carcere di piazza Lanza a disposizione dell’A.G. Sono in corso indagini volte a verificare se i tre siano responsabili di altri colpi commessi con le stesse modalità.

Rispondi