Home Adnkronos Europee: Zingaretti per lista unica, Martina ‘ma a simbolo Pd non rinuncio’/Adnkronos...

Europee: Zingaretti per lista unica, Martina ‘ma a simbolo Pd non rinuncio’/Adnkronos (3)

0
(AdnKronos) - Per Francesco Boccia, candidato al congresso dem, la lista unitaria è un progetto da perseguire. Ma specifica: "Prima di parlare di liste dobbiamo capire quali sono i valori con cui il Pd esce dal congresso. Le liste si fanno sui valori". E quelli di Boccia guardano a sinistra. "Per capirci: una cosa è En Marche. Un'altra è una nuova alleanza sociale. Il problema non è se facciamo una lista, ma per cosa la facciamo. Se è per unire o se è per prendere qualche voto in più con quelli che poi il giorno dopo si dividono da noi, non ha senso". Per una lista unitaria si rivolgerebbe ai fuoriusciti Pd? "Chi è uscito ha sbagliato. Ma a me hanno insegnato -dice Boccia- che la politica guarda al futuro, non al passato. Io guardo alla possibilità di mettere insieme i Verdi tedeschi, Corbyn, Podemos, i socialisti portoghesi. Una lista ampia e unitaria in Europa. Se fai questo, metti dentro tutti nel Pd. Lo sanno Vendola, Civati, Laforgia, Bersani, Bonelli dei Verdi. Per me non ha senso che stiamo in partiti diversi. Il Pd può essere il partito di tutti". E sul simbolo: "Non lo so, vedremo. Il simbolo del Pd e quello dell'Ulivo ce li ho nel cuore". Per i sondaggisti se alla fine il Pd dovesse rinunciare al simbolo per favorire una lista unica, non sarebbe un problema perchè ormai è tutta una questione di leadership. Il simbolo "può essere accantonato per le europee e anche sostituito", ma "si tratta di una operazione che può funzionare solo se la leadership del partito diviene forte e autorevole". Osserva Renato Mannheimer: "Una volta nella Prima Repubblica, il simbolo era essenziale, gli elettori votavano il simbolo più che il leader. Oggi cambiarlo potrebbe essere pericoloso ma non disastroso visto che conta più il leader". E comunque, sottolinea Maurizio Pessato di Swg, un conto sono le europee ma sarebbe "molto più difficile" cambiare il simbolo "sul piano nazionale" alle politiche.