giovedì 23 Maggio 2024
21.7 C
Catania

A Nicolosi il primo ufficio postale Polis con i servizi Inps

correlati

Rappresentanti del Comune, dell’INPS e di Poste Italiane hanno presentato i nuovi servizi della PA disponibili per i cittadini nell’ufficio postale di via Catania.

È stato inaugurato oggi a Nicolosi il primo ufficio postale della provincia del progetto Polis, che punta trasformare gli uffici postali nella casa dei servizi digitali, uno sportello unico che renderà semplice e veloce l’accesso alla Pubblica Amministrazione in 7mila comuni al di sotto dei 15mila abitanti.

Presenti all’evento, per il Comune, il sindaco di Nicolosi Angelo Pulvirenti e l’assessora al Bilancio Pina Gemmellaro, la direttrice della filiale INPS di Mascalucia Mariolina Gagliano e i rappresentanti di Poste Italiane.

Nell’ufficio postale di via Catania sono dunque da oggi disponibili i servizi “INPS” per i pensionati, che possono richiedere il cedolino della pensione, la certificazione unica e il modello “OBIS M”, che riassume i dati informativi relativi all’assegno pensionistico.

Oltre ai certificati previdenziali, sarà presto possibile ottenere certificati giudiziari, anagrafici e di stato civile, carta d’identità elettronica, passaporto, codice fiscale per i neonati e numerosi altri servizi che si aggiungono a quelli già offerti tradizionalmente dagli uffici postali.

“Sono orgoglioso di partecipare a un evento così significativo per la nostra azienda e per l’ufficio postale di Nicolosi – ha dichiarato Giuseppe Catalfo, responsabile della filiale provinciale di Catania 2 di Poste Italiane -. Grazie al progetto Polis si accorciano le distanze tra centro e periferia, i cittadini percorrono meno chilometri e si ampliano i servizi a vantaggio degli abitanti dei piccoli centri”.

“La sinergia tra Poste Italiane e pubblica amministrazione messa in campo con il progetto Polis – ha dichiarato il sindaco Angelo Pulvirenti – è un esempio da seguire. L’accessibilità ai servizi INPS direttamente in ufficio postale è un ulteriore passo in avanti verso la transizione digitale, un’opportunità che i cittadini dovrebbero cogliere per sfruttare le grandi potenzialità delle nuove tecnologie”.

I nuovi servizi saranno erogati nell’ufficio postale attraverso gli sportelli e le sale dedicate e, successivamente, anche in modalità digitale grazie a 4000 totem operativi 7 giorni su 7 e 24 ore su 24 in tutto il territorio nazionale, che permetteranno al cittadino di effettuare le richieste in modalità self.

I lavori di ristrutturazione del progetto Polis sono stati avviati in circa 500 uffici postali, sono oltre 300 i cantieri completati in tutta Italia ed entro la fine del 2023 saranno complessivamente 1.500 i nuovi uffici Polis.

Il progetto Polis contribuisce anche ad una maggiore efficienza energetica e alla mobilità verde attraverso l’installazione di 5mila colonnine di ricarica per i mezzi elettrici e di 1.000 impianti fotovoltaici. Poste Italiane sta inoltre realizzando il progetto “Spazi per l’Italia”, la più grande rete di co-working del Paese con la creazione di 250 siti smart, interconnessi, ricavati dalla valorizzazione di immobili di proprietà aziendale.

Latest Posts

Ultim'ora