Il giovane Daniele ricordato all'Unità Spinale

«Un sorriso per Daniele che ha sorriso alla vita». Con questo slogan e questo spirito all’Unità Spinale dell’ospedale Cannizzaro di Catania si è svolto nei giorni scorsi il memorial Daniele Vintaloro, giovane paziente deceduto recentemente, a seguito della malattia che prima di spegnerlo lo aveva costretto alla sedia a rotelle.

Se la notizia della scomparsa aveva suscitato profondo sconforto, a distanza di due mesi pazienti e operatori si sono uniti in una giornata in ricordo di Daniele. E così, per iniziativa della sua terapista occupazionale Antonella Maiolo, con la collaborazione della famiglia, è stata organizzata una festa con un torneo di tennis tavolo, patrocinato dal Comitato Italiano Paralimpico e dalla Federazione Italiana Tennis Tavolo, e con momenti riservati alle partite di bocce e alla danza in carrozzina.

Daniele è stato ricordato in un commovente video che lo ritraeva sorridente, nonostante la malattia, con la racchetta in mano o in altre occasioni di svago, e nelle parole della dott.ssa Maria Pia Onesta, direttore dell’USU, che ne ha sottolineato la serenità e la positività anche nelle fasi più dure del percorso terapeutico.

Il direttore generale Angelo Pellicanò e il direttore sanitario Salvatore Giuffrida hanno voluto a loro volta essere presenti, a testimonianza dell’importanza delle attività sportive nel progetto di cura delle persone con lesione midollare, e hanno consegnato, con il delegato provinciale del CIP Claudio Pellegrino, i premi ai vincitori. Targhe di ringraziamento sono state donate dal paziente Michele Patanè, dal fratello di Daniele Francesco Vintaloro e dal presidente provinciale Fitet Carmelo Rizzo.

Questi i piazzamenti nel torneo di tennis-tavolo, condotto sotto la supervisione di Carlo Pandolfini e Francesco Gentile. Classe 1/2: 1° Giacomo Ciliberto, 2° Roberto Maimone, 3° Seby Cannavò; Classe 3/5: 1° Nino Spampinato, 2° Giovanni Finocchiaro e Lucia Marchese, 3° Maurilio Vaccaro e Maurizio Caserta; in piedi: 1° Franco Campisi, 2° Antonino Leonardi,  3° Giuseppe Pennisi e Rossana Mostile, 5° Emanuele Onesta e Cecilia La Russa ; pazienti di reparto: 1° Vincenzo Cairone, 2° Giovanni Paternostro, 3° Salvo Finocchiaro, 4° Giuseppe Napolitano, 5° Santo Sessa e Concetta Giuliano.