Consiglio comunale, chiesti interventi per ridurre il rischio sismico.

Il Consiglio comunale ha approvato un ordine del Giorno sul “ Grave rischio sismico del Territorio della citta di Catania” di cui è primo firmatario il Consigliere Anastasi insieme a numerosi consiglieri appartenenti a diversi schieramenti politici. Un ordine del giorno proposto da Anastasi, l’uno di agosto, ancor prima che accadessero i disastrosi avvenimenti che hanno devastato il Centro Italia. Nel documento si chiede l’impegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Regione Siciliana, della Protezione Civile Regionale e dell’Amministrazione Comunale per raggiungere concreti provvedimenti di prevenzione sismica.

“ Il Consiglio Comunale- ha dichiarato Francesca Raciti- ha dimostrato ancora una volta sensibilità su una questione, quella del rischio sismico, che già nel passato ha messo a durissima prova la popolazione catanese”.

“ Come Consigliere comunale – ha detto Sebastiano Anastasi del Gruppo consiliare Grande Catania – ho sentito l’esigenza di chiedere al Governo una deroga al Patto di Stabilità affinchè vengano messi in sicurezza gli edifici della città di Catania, con il coinvolgimento di tutti gli attori istituzionali, compresi i parlamentari nazionali e regionali”. Lo stesso Assessore Luigi Bosco si è complimentato con l’iniziativa del Consiglio Comunale e per lo stesso ODG che è particolarmente puntuale nei riferimenti e nelle richieste. Bosco ha inoltre evidenziato come questi temi siano stati, tra gli altri, al centro dei colloqui tra il sindaco e il ministro Delrio che era ieri in visita nella nostra città. Lo stesso Ministro ha assicurato che è intenzione del Governo intervenire con provvedimenti concreti di messa in sicurezza delle scuole, degli edifici pubblici e che saranno messe in atto quanto prima iniziative in questo senso. In apertura di seduta era stata svolta la consueta attività ispettiva con comunicazioni dei Consiglieri ai quali hanno dato risposta gli assessori D’Agata e Licandro. Successivamente i Consiglieri hanno approvato i verbali delle sedute precedenti. Dopo l’ approvazione del documento sul rischio sismico che era stato prelevato dall’ODG generale, la seduta si è conclusa per mancanza del numero legale.

Rispondi