sabato 22 Giugno 2024
27.8 C
Catania

Boom di visitatori alla sagra del pistacchio

correlati

Oltre ogni più rosea previsione l’affluenza di turisti e visitatori al primo week end della 32’ Sagra del pistacchio verde di Bronte dop. Pensate che nel pomeriggio di ieri i rallentamenti sulla Ss 284 sono iniziati fin da Biancavilla.

Migliaia di turisti, infatti, giunti dalle zone più remote della Sicilia e della Calabria, ma anche da diversi Paesi europei, hanno affollato gli stand, comprando ed assaggiando tutto quello che i bravi pasticceri e ristoratori avevano preparato ed esposto.

Particolarmente affollata piazza Spedalieri riservata al pistacchio dop di Bronte con ospiti di eccezione come katia Gentile di “Origin Italia”, l’associazione che riunisce tutti i consorzi di tutela dei prodotti tipici italiani, che ha incontrato il vice sindaco Salvatore Pizzuto.

“Abbiamo restituito questa Sagra al pistacchio – ha affermato il sindaco Pino Firrarello – Riservando tutta la via Umberto al pistacchio ed in particolare piazza spedalieri al pistacchio dop di Bronte, abbiamo consentito ai visitatori di avere certezza di cosa stanno acquistando”.

Ed i più fortunati hanno pure assaggiato il buonissimo panettone al pistacchio preparato dai pasticceri che hanno partecipato al “Concorso Panettone al Pistacchio” a cura dell’Associazione “Zymè Lievitisti Siciliani APS”, vinto da Antonino Musumeci, rinomato pasticcere di Misterbianco. Al secondo posto Diego Lo Verme di Canicattì, seguito da Pasquale Pesce di Avellino.

Alla premiazione presenti il sindaco Pino Firrarello con gli assessori Angelica Prestianni e Maria De Luca, insieme con l’organizzatrice della sagra Patrizia Orefice.

E chi è venuto a Bronte non è rimasto deluso. Oltre ad assaggiare il pistacchio ha visto la Fanfara dei Bersaglieri, il gruppo folcloristico Kore e pure i Muli bardati, una simpatica sfilata di asinelli. Senza dimenticare gli spettacoli serali con il teatro dei burattini, i giochi di fuoco e lo spettacolo musicale dei Cicciuzzi. “È stata una grande festa. – ha concluso Firrarello – Il pistacchio ha vinto ancora. Grazie a chi ci è venuto a trovare. Ma non è finita qui. La festa continua. La Sagra ritorna venerdì 20 più bella e festosa. Vi aspettiamo”.

Latest Posts

Ultim'ora