domenica 19 Maggio 2024
20.2 C
Catania

Forza Italia apre all’area moderata

correlati

Forza Italia in Sicilia, con l’arrivo di Marcello Caruso alla guida del partito, si lascia alle spalle l’era Micciché (“ma non ci saranno liste di proscrizione”) e apre all’area moderata. A dirlo, in un’intervista al Giornale di Sicilia in edicola oggi, è proprio il nuovo commissario regionale di Forza Italia, Marcello Caruso.

“Forza Italia è un partito aperto, un’area che accoglie moderati e liberali che vogliono avvicinarsi o cimentarsi in politica. Berlusconi mi ha chiesto di riportare entusiasmo in questo partito. Comincerò con una mappatura dell’organigramma. Colmeremo i vuoti e immetteremo persone motivate. Dove è necessario stimolare il dibattito interno faremo degli avvicendamenti, anche per rispettare i nuovi equilibri. Ma non ci saranno liste di proscrizione. Tutto sarà fatto con un confronto” commenta Caruso.

“Dobbiamo continuare a essere il punto di riferimento dei moderati. Per questo Forza Italia è aperta a chi può rafforzare l’area moderata. Berlusconi mi ha chiesto di stare tra la gente, di aumentare la partecipazione nel partito, di coinvolgere i territori. Per questo riformeremo la classe dirigente confrontandoci con i nostri rappresentanti e deputati nei territori ma anche con le associazioni di categoria e il mondo sociale” aggiunge. “Ho intenzione di portare accanto a me un certo numero di persone di esperienza e portatrici di nuovo entusiasmo. La priorità adesso sono le liste per le Amministrative.E anche dove abbiamo mostrato qualche difficoltà confermo che vogliamo essere presenti e ci stiamo attrezzando per costruire liste di qualità” chiosa il commissario regionale Azzurro, il quale a proposito del suo rapporto con il presidente regionale Schifani, spiega:

“Ovviamente col presidente c’è una grande sintonia e condivisione totale. Noi spingeremo tutte le misure che promuovono lo sviluppo e l’investimento dei fondi del Pnrr. E puntando alla creazione di lavoro. Sapendo, però, che non tutto può più essere sostenuto in Sicilia dal settore pubblico”.

Latest Posts

Ultim'ora