L’autorita’ portuale della Sicilia Orientale alla Fiera Trasport Logistic China

I  porti di Agusta  e  Catania, facenti parte dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale, presieduta dall’Avv. Andrea Annunziata, sono presenti  alla Fiera  “ Trasport Logistic China ”,uno degli eventi internazionali più importanti dedicati alla logistica ed ai  trasporti che si sta svolgendo a Shangai dal 16 al 18 maggio, al quale  hanno assicurato la propria adesione 602 espositori provenienti da 48  Nazioni, i cui stand espositivi saranno visitati da oltre  22.000   operatori  specializzati del settore provenienti da 65 Paesi.

​. I porti siciliani  si confrontano  con   i grandi  “ player” mondiali, forti delle nuove progettualità riguardantil’ammodernamento delle infrastrutture portuali, che costituiscono gli  “ asset “ strategici per connettersi alla c.d.  nuova  “ via della seta” e competere, alla pari, con i più importanti scali del Mediterraneo. La  “ mission “ strategica  assegnata dal    “ Tycoon “ Annunziata  alla delegazione del management portuale  è quella di promuovere i due scali,  per attrarre nuove quote di traffico marittimo commerciale, e soprattutto investimenti nell’area  del nostro Sud- Est.  “  Stiamo di fatto, già scrivendo la storia futura della Sicilia, afferma il Presidente Annunziata,  “ mirando ad una inedita combinazione tra mare, ferro, aria e strada, che rappresenta una preziosa opportunità, sia in termini logistici ed economici, oltre che di rispetto ambientale”.   A  Shangai sono state presentate i progetti cantierabili di nuovi piazzali, la cui superficiecomplessiva  è di oltre 100.000 mq ,  le cui gare sono  bandite entro l’anno, mentre i lavori riguardanti la realizzazione di nuove banchine  portuali lunghe  600 metri saranno avviati  nel prossimo mese di giugno.

​Il porto di Catania  ha presentato la nuova darsena tragetti, specializzata per il traffico  “ ro-ro” e “ ro-pax”, diventato  uno dei più importanti poli delle c.d. “ autostrade del mare” del nostro Paese, e dove è presente  inoltre, un terminal container che movimenta il maggiore traffico containerizzato della Sicilia, rilasciato in concessione  all’impresa portuale EST presente in fiera con un proprio stand espositivo.

“ La  Sicilia, come l’Irlanda,  la Polonia, ed altri Paesi dove sono stata istituite le  Z.E.S.   (Zone  Economiche Speciali), ritiene il Presidente Annunziata, “potrà offrire  nuove  opportunità  di sviluppo agli Operatori economici che vogliono investire nelle aree delimitate dal redigendo piano strategico promosso dalla Regione Siciliana , grazie al credito di imposta  fino a 50  milioni di euro, alla semplificazione ed alla  velocizzazione delle procedure previste dalla speciale legislazione”.

 ​Un valore aggiunto, per rendere ancora più appetibile non solo i nostri porti, ed i loro retro porti, ma l’intero distretto industriale  produttivo della Sicilia orientale, ed in particolare il nostro punto di forza: l’agroalimentare,  che con le sue eccellenze  possono fare la differenza per trainare  l’economia  della nostra regione in un mercato che  è sempre più globale e fortemente competitivo.