Lombardia: Fontana e Cambiaghi, ’20 mln per rilancio strutture sportive’

Milano, 21 gen. (AdnKronos) – Si è riunito oggi a Palazzo Lombardia lo ‘Sporthub mentoring visit’, un tavolo ristretto per parlare con istituzioni e stakeholder di sport come volano di sviluppo socio-economico per accrescere la consapevolezza nella società e nella promozione del territorio e favorire la collaborazione tra istituzioni e società civile. “Quando pensiamo allo sport -spiega il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana- non dobbiamo guardare solo alle Olimpiadi ma anche e soprattutto allo sport di base. Si deve ripartire dalle scuole, migliorando ed implementando la pratica tra i giovani per fare in modo che lo sport ritorni ad essere un mezzo attraverso il quale potere realizzare le proprie ambizioni, poter trascorrere ore piacevoli e dove migliorare la propria condizione sia fisica, sia di crescita personale”.
“La presenza delle scuole e delle università, qui, al tavolo ‘Sporthub Mentoring Visit’ -continua- è un segnale importante. In una società come quella attuale i valori che trasmette lo sport, dal conoscere i propri limiti al saper accettare la sconfitta e rispettare gli altri, devono essere presi in grande considerazione perché l’eccessivo individualismo rischia di creare dei danni allo sviluppo della nostra comunità”.
Alla giornata organizzata da Martina Cambiaghi e dal suo assessorato a Sport e Giovani, hanno partecipato, Antonio Rossi, sottosegretario ai Grandi eventi sportivi della Regione Lombardia, Mike Coyne, direttore dello studio europeo su Sport e Fondi strutturali, Valerio Giovannini, public affairs e coordinatore di progetti europei Uefa e Michele Sciscioli, capo ufficio Sport, Presidenza del consiglio dei ministri.