Maturità: Di Maio, ‘feci tema parlando bene di Ue ma poi è diventata matrigna’

Roma, 18 giu. (AdnKronos) – Il vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, sostenne l’esame di maturità nel 2004 e scelse “la traccia sull’Europa. Erano pochi anni che eravamo entrati nell’euro, era il periodo delle Costituzioni europee che poi vennero bocciate dai referendum di alcuni Paesi, quindi -sottolinea ospite di ‘skuola.net’- si discuteva dell’identità dell’Unione europea. Ne ho parlato bene, perchè credo nel progetto di base dei valori ispiratori, però nel 2004 non era ancora l’Europa dell’austerity, perchè poi nel 2008 sarebbe arrivata la crisi dei subprime, poi lì abbiamo cominciato a conoscere un’Europa matrigna. Fino a quel momento -conclude Di Maio- c’era una grande fiducia anche da parte dei giovani, poi l’abbiamo conosciuta sui limiti del 3 per cento, le riforme bancarie, i tagli alle pensioni negli ultimi dieci anni”.