Migranti: tratta di esseri umani, blitz della Gdf Palermo con quattro fermi

Palermo, 13 giu. (AdnKronos) – I finanzieri del Gico del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Palermo hanno fermato quattro persone, accusate di appartenere ad un’associazione per delinquere transnazionale dedita al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, alla tratta di esseri umani e allo sfruttamento della prostituzione di giovani donne provenienti dalla Nigeria. Le operazioni di polizia giudiziaria si sono svolte fra Palermo, Napoli, Dervio), Bergamo, concludendosi nella nottata con l’individuazione e la cattura del capo dell’organizzazione ? già rifugiato politico – presso l’aeroporto di Orio al Serio (Bergamo).
L’indagine delle Fiamme Gialle, coordinata dalla Dda palermitana, ha “consentito di smantellare una organizzazione criminale, operante tra la Nigeria, la Libia e l’Italia, che ha costretto giovani donne nigeriane – a fronte della promessa di opportunità lavorative nel nostro Paese – ad assumersi un debito di 30 mila euro, quale pagamento del viaggio verso l’Italia e per l’avviamento al lavoro”.