Moda: nel 2018 fatturato da oltre 95 mld, export primo trimestre +5,6% (2)

(AdnKronos) – Nell’anno passato, l’export complessivo ha raggiunto i 63,4 miliardi di euro, in crescita del 2,7% rispetto all’anno precedente. In testa, con il 49,6% dei flussi, c’è il tessile-abbigliamento, seguito da calzature e pelletteria, rispettivamente con un’incidenza del 15,1% e del 12,9%. L’oreficieria-gioielleria copre il 10,2%, occhialeria e concia risultano entrambe attorno al 6%, mentre le pellicce nell’ordine dell’1%. Sempre nel 2018 le importazioni segnano un’incremento su base annua del 3,6% e si avvicinano ai 35,3 miliardi. Nei settori esaminati, l’unione Europea ha assorbito nel 2018 il 46% dell’export in valore, mentre ha generato il 45,4% delle importazioni.
“La moda è un settore di punta, che ne raggruppa diversi che rappresentano il Made in Italy e intercettano la ricchezza che c’è nel mondo per attrarla nel Paese -ha detto Vincenzo Boccia, presidente di Confindustria-. Il settore della moda è una delle punte avanzate del Paese, che continua a crescere e ci ricorda che quando entrano in gioco armonia, bellezza ed equilibrio, entra in gioco l’Italia. Questo è un bellissimo segnale – ha concluso- delle potenzialità dell’Italia che abbiamo in chiave industriale”.