Preside scientifico ‘G.Galilei’, “Chiediamo punti di riferimento e stabilita'”

“Chiediamo punti di riferimento e stabilita’ per avere certezza degli obiettivi da raggiungere”. Cosi’ la preside Gabriella Chisari del liceo scientifico ‘G.Galilei’ di Catania, in seguito all’insediamento del nuovo ministro dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca Lorenzo Fioramonti. La dirigente scolastica del liceo catanese sottolinea come l’avvicendamento politico non e’ mai positivo per le scuole, con la conseguente interruzione di programmi gia’ avviati. “Quest’anno- aggiunge- punteremo su una progettualita’ che ci aiuti ad affrontare al meglio gli esami di Stato. Continueremo a lavorare alla formazione dei nostri studenti per lo sviluppo di competenze rivolte ad una cittadinanza attiva, con iniziative ad hoc. Non mancheranno incontri contro il cyberbullismo e su una sana educazione ambientale per un’adeguata cura del bene comune”. Sul problema delle cosidette ‘classi- pollaio’, la preside Chisari pone l’attenzione sulla necessita’ di strutture adeguate: “Sono indubbiamente favorevole, ma che ci siano le condizioni fattive per ridurre il numero degli studenti per classe con la costruzione di nuovi edifici, altrimenti non abbiamo dove accogliere i nostri ragazzi”. “Abbiamo fame di essere ascoltati, di una maggiore compartecipazione della politica alle esigenze della scuola”, aggiunge il preside Antonio Alessandro Massimino del liceo artistico ‘E. Greco’ di Catania.

Rispondi