27.8 C
Catania
giovedì 7 Luglio 2022

Controlli a tappeto nella “movida” catanese

piazza Rosolino Pilo, Stesicoro e Borsellino Alcalà e via Gemellaro

Negli ultimi giorni, i Carabinieri delle stazioni della Compagnia di Catania Piazza Dante sono stati impegnati in un’estesa attività di controllo finalizzata alla sicurezza urbana del centro storico al contrasto dell’illegalità diffusa e della “malmovida”.

I militari hanno concentrato la loro attenzione nelle piazze Rosolino Pilo, Stesicoro e Borsellino Alcalà nonché in via Gemellaro, luoghi abitualmente frequentati e affollati soprattutto dai giovanissimi durante il fine settimana.

In quest’ultima zona del centro città in corrispondenza appunto della via Gemellaro e delle stradine limitrofe, specifica attenzione è stata posta per i locali presenti, per la verifica del rispetto dei limiti delle emissioni sonore e della vendita di alcolici ai minorenni.

I controlli alla circolazione stradale hanno consentito di effettuare accertamenti su 34 veicoli elevando contestualmente sanzioni amministrative per un ammontare complessivo di oltre 9.000 euro (guida senza patente, mancato utilizzo del casco protettivo, omessa revisione periodica, mancata copertura assicurativa). Per due veicoli è scattato il fermo amministrativo nonché per altri due il sequestro amministrativo.

L’utilizzo di pattuglie dinamiche ha consentito, nelle zone controllate un’efficace tempestività d’intervento anche per le verifiche del tasso alcolemico effettuato mediante l’etilometro ad oltre 40 persone identificate nel corso del servizio.

All’esito dei controlli ai quali si è proceduto per la verifica del tasso alcolemico è stata denunciata una 20enne catanese in quanto sorpresa alla guida della sua autovettura con un tasso alcolemico superiore a 0,8 g/l ed inferiore a 1,5 g/l con conseguente ritiro e sospensione della patente di guida. Sanzionato amministrativamente anche un altro giovanissimo per il quale il tasso alcolemico è stato accertato tra 0,5 g/l e 0,8 g/l.

Latest Posts

spot_img

Ultim'ora