Ragusa-Catania, si lavora sulla cessione ad Anas

Il Cipe ha accolto con favore la Nota informativa del Mit sull’autostrada Ragusa-Catania in cui si dà notizia della disponibilità, espressa dalla società concessionaria Sarc Srl, di “verificare, nel periodo di costruzione, ipotesi alternative ritenute utili”. In sostanza, nell’interlocuzione tra il gestore e Anas, è stata rilevata una apertura in vista della “cessione ad Anas stessa della progettazione e delle attività connesse al collegamento autostradale Ragusa-Catania. Suddetta ipotesi – prosegue la Nota informativa del Mit – comporta il superamento dello schema operativo di Convenzione e assicura la realizzazione dell’opera a totale carico delle finanze pubbliche, in coerenza con le indicazioni già espresse dalle Amministrazioni nella precedente seduta Cipe”. Questa soluzione garantirebbe i medesimi tempi di sblocco ed esecuzione dei lavori, ma condurrebbe a un azzeramento delle tariffe. E dunque consentirebbe, dopo troppi anni di colpevole inerzia, di rendere davvero utile ai territori e sostenibile un’opera strategica per tutta la Sicilia sudorientale. Adesso “si procederà a valutare, in tempi ristretti, le possibilità di definizione dell’accordo” con il concessionario, conclude la Nota informativa del Mit.

Rispondi