Romeno ucciso, due fermi della polizia 

“Una significativa operazione di polizia, non per il numero di persone fermate, ma perche’ e’ stata fatta luce su un episodio particolarmente triste”. A dirlo il capo della procura facente funzioni Michelangelo Patane’ che stamattina insieme al sostituto procuratore Fabio Regolo che ha coordinato le indagini ha reso noto i particolari delle indagini avviate per l’omicidio avvenuto a Catania il 2 maggio scorso, all’interno di uno stabile in stato di abbandono nei pressi del Faro Biscari.

Le indagini condotte dalla Squadra Mobile di Catania diretta da Antonio Salvago. Hanno consentito di individuare i due presunti autori dell’efferato fatto di sangue i quali, hanno abbondonato Catania, ma sono stati rintracciati, anche grazie alla collaborazione di altre questure.

Antonio Salvago - Michelangelo Patane' - Fabio Regolo
Antonio Salvago – Michelangelo Patane’ – Fabio Regolo

Secondo l’accusa, ad assassinare Vasile Pop, 52 anni, di nazionalita’romena sarebbero stati Daniel Gheorge Rezmuves, conosciuto come ‘Custura’, e Florin Lingurar, detto ‘David’ entrambi 28enni. Per i due pende l’accusa di omicidio aggravato. Un indagine, quella portata a termine della polizia, chiusa in pochissimi giorni, non solo grazie al fiuto investigattivo, ma anche grazie ad una Procura bene organizzata.

La stessa notte del rinvenimento del cadavere, anche con qualche difficolta’, tenendo conto anche per il luogo dove e’ avvenuto l’omicidio, sono state avviate, previa autorizzazione della Procura, le intercettazioni telefoniche di una serie di utenze telefoniche riferibili a dei soggetti. La velocita’ nell’intrapendere la pista giusta, ha permesso di apprendere che un cittadino italiano, il quale saltuariamente frequentava lo stabile per incontrare una donna rumena, aveva notato due individui, di origine rom, indicati con i nomi di “Custura” e “David”, malmenare, con un bastone, Pop Vasile.

Da una successiva intercettazione, si scopre anche che il cittadino italiano aveva altresì, notato i due indagati, di adagiare Vasile su un materasso apprendendo da quest’ultimo che era stato picchiato.

A questo punto, gli investigatori, hanno sentito una lunga serie di cittadini rumeni e dalle dichiarazioni rese, emergeva che i due indagati, “Custura” e “David” erano soliti richiedere alla vittima denaro, cibo sottoponendolo a continue vessazioni; in più circostanze, quando Pop si rifiutava di assecondare le loro richieste, i due connazionali lo avevano violentemente malmenato. A questo punto, scatta la caccia. Gli investigatori della Squadra Mobile, hanno setacvist minuziosamente il territorio catanese ma le ricerche dei due – che dalla consultazione della Banche Dati delle Forze di Polizia erano stati controllati insieme in diverse circostanze – risultavano vane, emergendo dalle indagini che avevano certamente lasciato Catania. Circostanza, che porta alla Procura di Catania a emettera la ricerca dei due indagati in campo nazionale. Scelta che permettera’ alla Polizia, di fermare il 13 maggio scorso Daniel Gheorghe Rezmuves il 13 maggio, al valico di Sant’Andrea a bordo di un furgone. L’uomo, stata per lasciare il territorio nazionale in direzione della Slovenia. Florin Lingurar, invece, e’ stato fermato a Licata sabato scorso.

Rispondi