Rottamazione dei ruoli in “Sicilia”

Riscossione Sicilia pubblica sul proprio sito modalità e modello per la “rottamazione dei ruoli 2000-2015). L’istanza, come in allegato, va presentata entro il 23 gennaio 2017.

La definizione riguarda i ruoli affidati all’Agente della riscossione dal 2000 al 2015, tranne quelli per iva sulle esportazioni, recupero aiuti di Stato, crediti derivanti da pronunce di condanna della Corte dei Conti, multe, ammende e sanzioni pecuniarie dovute a seguito di provvedimenti e sentenze penali di condanna.

Le multe per violazioni al Codice della Strada restano escluse dalla sanatoria generale, ma non saranno più dovuti gli interessi.

Con la definizione si paga l’imposta, gli oneri di riscossione, i diritti esecutivi e di notifica, mentre le voci che non devono essere pagate riguardano le sanzioni per il mancato pagamento, gli interessi di mora e gli interessi di maggiore rateazione. Il risparmio potrebbe essere attorno al 35%.

Coloro che stanno pagando una rateazione possono aderire alla definizione a condizione che siano effettuati tutti i versamenti previsti al 31 dicembre 2016. Il risparmio riguarderà solo le somme dovute per le rate rimanenti e successive al 31/12/2016. (Quanto in precedenza versato rimane definitivamente acquisito e non è rimborsabile.)

Nella istanza si dovrà scegliere se versare tutto il dovuto in unica soluzione o in un massimo di quattro rate. L’Agente della riscossione, entro il 24 aprile 2017 comunicherà l’ammontare complessivo da pagare e la scadenza delle rate.

La dichiarazione di adesione alla definizione agevolata può essere presentata dal contribuente presso gli Sportelli dell’Agente della riscossione o tramite pec inviando il modulo debitamente compilato in ogni sua parte, unitamente alla copia del documento d’identità.

allegati

Dichiarazione

Indirizzi email

Rispondi