Asp Catania, assunti 12 medici per 4 pronto soccorso

Dodici medici specialisti in Medicina e Chirurgia d’accettazione e urgenza hanno firmato un contratto a tempo indeterminato con l’Azienda sanitaria provinciale di Catania. Dal primo giugno i neo assunti saranno in servizio nei pronto soccorso degli ospedali delle seguenti città: quattro a Paternò, tre ciascuno a Acireale e Biancavilla e due a Caltagirone.

“Non fermatevi a questo traguardo, ma acquisite nuove competenze, crescete professionalmente, miglioratevi sempre” ha detto loro il manager dell’Asp di Catania, Maurizio Lanza. “Con le nuove assunzioni – ha aggiunto – conseguiamo un primo traguardo organizzativo, ma come detto siamo consapevoli delle criticità e non ci accontentiamo. Dal punto di vista strutturale, domani, grazie al piano d’interventi regionali per i pronto soccorso voluto dall’assessore Ruggero Razza, consegniamo i lavori per l’adeguamento funzionale dell’area triage e accoglienza del pronto soccorso di Militello e per la messa in sicurezza delle aree esterne del presidio e diamo il via alle azioni di miglioramento strutturale e funzionale”.

Questo il cronoprogramma degli interventi previsti: dopo la consegna dei lavori a Militello, l’avvio, a metà del mese di giugno prossimo, dei lavori a Bronte. Per Acireale è in itinere la gara per la realizzazione del pronto soccorso temporaneo in vista della consegna dei lavori per il nuovo pronto soccorso, la cui gara è stata già esperita. In corso, anche, la procedura per gli interventi da realizzare al pronto soccorso di Paternò.

Rispondi