10.5 C
Catania
lunedì 17 Gennaio 2022

Ultima Ora

I più letti

Gara tra Roma Nuoto e Adr Nuoto Catania terminata 11-10

Sarebbe stato molto importante portare a casa una vittoria, ma purtroppo a causa di numerosi errori, spesso banali, a vincere il match tra la Roma Nuoto e l’Adr Nuoto Catania è stata la Roma Nuoto 11-10.

Dopo un minuto di gioco va a segno Privitera 0-1. De Robertis pareggia 1-1. Poco dopo Spione segna il gol del vantaggio per i padroni di casa 2-1. Subito dopo Giorgio Torrisi, oggi capitano rossazzurro per via dell’assenza di Kacar per infortunio, riporta il match in parità 2-2.

Gol Roma con Faraglia 3-2, poco dopo è ancora una volta Torrisi a segnare la rete del pareggio 3-3.

La Roma va a segno con Tartaro 4-3.

Non c’è due senza tre, Giorgio Torrisi firma la sua terza rete di giornata 4-4. A tre secondi dalla fine va a segno Tartaro per la Roma, 5-4.

Ritmi più lenti e una rete per parte nella seconda frazione: per la Roma va a segno Spione 6-4, l’Adr Nuoto Catania si riporta a -1 grazie alla rete di La Rosa 6-5.

Nella penultima frazione vanno a segno i padroni di casa con Faraglia 7-5. Poco dopo gli etnei trovano la rete con Generini 7-6. A riportare il match in equilibrio è Giorgio La Rosa 7-7.

Ancora la Rosa riesce a portare in vantaggio i suoi siglando la rete del 7-8. Il vantaggio rossazzurro però dura pochissimo perché Faraglia pareggia 8-8.

Rigore per l’Adr Nuoto Catania, ma De Michelis para il tiro di Privitera. A 40 secondi dal termine rigore per la Roma Nuoto trasformato da Faraglia 9-8.

Nell’ultima frazione di gioco va a segno la Roma con De Robertis 10-8. Accorcia le distanze Giorgio Torrisi 10-9, quando mancano 2 minuti alla fine del match. A 27 secondi dalla fine segna la Roma 11-9. A tre secondi dalla fine trova il gol anche l’Adr Nuoto Catania con Torrisi 11-10. Termina così il match. La Roma aggancia così l’Adr Nuoto Catania quota 7 punti in classifica.

“La Roma ha meritato la vittoria, abbiamo commesso errori troppo banali, che in questa categoria significano perdere una partita” – ha dichiarato il tecnico Giuseppe Dato al termine della gara – “Siamo in una fase di involuzione molto strana, visto che in alcune gare abbiamo dimostrato di sapere fare anche qualcosa di buono. C’è molto da lavorare, la parte bassa della classifica si sta definendo sempre di più. Siamo consapevoli di essere in zona play-out e sappiamo che sarà molto complicato uscirne”.

Tabellino:

ROMA NUOTO-ADR NUOTO CATANIA 11-10

ROMA NUOTO: F. De Michelis, M. Ciotti 1, J. Di Santo, F. Faraglia 4, P. Faraglia, A. Tartaro 2, M. De Robertis 2, Ballarini, S. Boezi, S. Calic, M. Spione 2, J. Graglia, M. Maizzani. All. Tafuro

ADR NUOTO CATANIA: E. Caruso, G. Generini 1, N. Eskert, G. La Rosa 3, A. Tringali, B. Banicevic, G. Torrisi 5, M. Ferlito, R. Torrisi, A. Privitera 1, E. Russo, S. Catania, T. Baggi-necchi. All. Dato

Arbitri: Pinato e Ferrari

Note

Parziali: 5-4 1-1 3-3 2-2 Nessuno uscito per limite di falli. De Michelis (R) para un rigore a Privitera (C) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Roma Nuoto 2/8 + un rigore e ADR Nuoto Catania 4/7.

Da non perdere

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisement -

Oggi TV