Treu: “Ue sia più efficiente, richieste Confapi in stessa direzione Cnel”

Roma, 16 mag. (Labitalia) – “Mi sembra che le richieste elaborate da Confapi giovani per l’Europa vadano nella stessa direzione di quanto elaborato dalle forze rappresentate all’interno del Cnel e che presenteremo il prossimo 20 maggio al Cnel a Roma”. Così il giuslavorista e presidente del Cnel, Tiziano Treu, commenta, con Adnkronos/Labitalia, l’appello in vista delle elezioni europee lanciato, in un’intervista nei giorni scorsi ad Adnkronos/Labitalia, dal presidente dei giovani imprenditori di Confapi, Jonathan Morello Ritter, secondo cui le istituzioni europee che usciranno dalle elezioni del 26 maggio dovranno dare “una programmazione decisa, veloce ed equa con priorità ai temi quali infrastrutture, ambiente ed energia, perché le imprese, soprattutto le piccole imprese, siano indirizzate ad investire in maniera corretta nei settori giusti”.
L’appello del Cnel, come detto, viene dalle 38 forze sociali e produttive rappresentate al Cnel, in occasione della festa dell’Europa, che hanno sottoscritto il testo ‘Unire l’Europa per cambiarla’, un documento programmatico in 10 punti, tutti argomentati, che nasce su impulso del Cese, il Comitato economico e sociale dell’Europa e che sarà presentato a Roma il 20 maggio con il presidente Luca Jahier.
E su questa linea Treu condivide le richieste dei giovani Confapi di una nuova Europa. “L’Ue va cambiata, va resa più efficiente per rispondere ai bisogni di cittadini e imprese -sottolinea- che sono stati evidentemente trascurati in passato”. Per Treu, “si deve puntare a una crescita sostenibile e di qualità e sul piano sociale si deve dare una risposta ai bisogni di tutela, non lasciando solo ai singoli stati il compito di adempiervi”.