Trivelle: corteo ‘No triv’ a Licata, contestato il deputato M5S Sodano

Palermo, 12 gen. (AdnKronos) - Il deputato nazionale del M5S Michele Sodano è stato contestato oggi, a Licata (Agrigento) al termine del corteo che ha visto la partecipazione di migliaia di persone, contro le trivelle nel mare tra Licata e Gela. Il giovane parlamentare di Agrigento è salito sul palco in piazza Progresso per spiegare il proprio no alle trivelle, quando un gruppo di cittadini ha iniziato a fischiarlo e a gridare 'vergogna' al suo indirizzo. Soprattutto quando Sodano ha detto: "Tutte queste autorizzazioni sono state date a partire dal 2010 dal governo Monte e dal governo Pd". Ma in molti gli hanno gridato 'Vergognati' e 'Buffone' e lui ha replicato: "No, non mi vergogno, perché sono qui senza una bandiera e perché da mesi combatto per bloccare queste trivellazioni, e quelle in tutta Italia e sono molto disteso". "Questa chiaramente non è una piazza facile", ha proseguito Sodano prima di essere contestato nuovamente. Quando un cittadino gli ha gridato: "Ma ci sei tu al governo!", Sodano ha replicato: "Infatti, da ora in poi metteremo per sempre al bando la parola trivellazione ed esplorazioni in mare".