Turismo: verso Bto11, al centro il tema ‘Smart Tourism’

Firenze, 12 feb. (Labitalia) – Manca davvero poco allo start di ‘Bto11 | Right here, right now’, l’evento leader in Italia in cui il turismo si confronta con l’innovazione. L’appuntamento è per mercoledì 20 e giovedì 21 marzo, a Firenze, alla Stazione Leopolda dove nacque nel 2008. Le costanti evoluzioni tecnologiche, la diffusione capillare del digital nell’operatività come nella commercializzazione e nella promozione turistica, le competenze professionali sempre più contaminate tra i diversi settori del travel: questi e molti altri esempi di innovazione non sono una visione del futuro, ma la realtà del presente dell’industria turistica italiana e internazionale.
Da qui la grande attenzione di Bto11 al ‘qui e ora’, presente anche come payoff ‘Right here, right now’. Due giornate di conference con più di 130 speaker coinvolti in un palinsesto scientifico che presenta oltre 100 appuntamenti tra: Keynote, interventi di esperti e professionisti sui temi di grande attualità, dai big data al marketing, alle innovazioni tecnologiche; Panel discussion e Round table, appuntamenti di confronto che coinvolgeranno più speaker e ospiti su uno stesso tema; ‘Cassette degli attrezzi’, momenti di formazione che, da questa edizione, prevedono anche il rilascio di attestati di partecipazione; Presentation, soprattutto prodotti e novità Ict, ma non solo, delle aziende espositrici; Presentazioni delle governance delle destinazioni turistiche.
Essere ‘smart’ nel turismo significa offrire servizi digitali innovativi in grado di migliorare l’esperienza dei viaggiatori, la gestione delle destinazioni, il management e il marketing delle imprese del settore. E il concetto di ‘Smart’ è l’elemento di connessione dell’intero programma di Bto11 perché applicabile a tutte le componenti dell’offerta e della domanda: dall’ospitalità alla mobilità, dalla gestione e promozione delle destinazioni alle integrazioni tra fornitori di servizi, pubblici e privati, dai sistemi di analisi dei flussi turistici alla costruzione di esperienze personalizzate.
Destination, Digital Strategy, Food and Wine Tourism, Hospitality: questi sono i quattro topic sui quali è costruito l’intero palinsesto scientifico di Bto11. Il programma di BTO11 è frutto di un lavoro collettivo di 50 persone, il nuovo Advisory Board voluto dal direttore Francesco Tapinassi, selezionate per le loro esperienze professionali e scientifiche, con l’obiettivo di restituire al pubblico appuntamenti e contenuti all’altezza delle aspettative. Una sessione del mattino, una del pomeriggio per ognuna delle due giornate: si inizia alle 9,15 e si termina intorno alle 18, con un lunch break che sarà una buona occasione anche di networking.
Il programma è organizzato in slot di 50 minuti con sei proposte tematiche tra cui scegliere in base ai propri interessi: grazie all’app MyBto, già disponibile per Ios e Android, è possibile organizzare la propria agenda, facendosi aiutare dai suoi filtri di ricerca.
Con il ritorno delle ‘Cassette degli attrezzi’, molto attese dal pubblico degli operatori della lunga filiera turistico-ricettiva di Bto, il palinsesto si arricchisce di nuove proposte formative: coinvolti i migliori speaker su teorie e pratiche Digital Strategy.