lunedì 26 Febbraio 2024
9.2 C
Catania

Buone notizie per i 46 vigili urbani a tempo determinato del Comune di Catania

correlati

Arrivano altre buone notizie per i 46 vigili urbani assunti a tempo determinato dal Comune di Catania, il cui contratto in scadenza il prossimo 31 agosto sarebbe stato prorogato al 30 settembre con risorse individuate dall’ente. Il sindaco Enrico Trantino, nella giornata di ieri, ha comunicato che dal Governo nazionale c’è la volontà per arrivare ad un prolungamento della permanenza in servizio degli agenti, grazie all’incremento del fondo per la sicurezza urbana che consentirà a Palazzo degli Elefanti di poter ricevere una nuova somma destinata alla copertura dei contratti fino al 31 dicembre.

Ad accogliere positivamente l’annuncio è la Ugl, con il segretario provinciale della federazione Autonomie locali Maurizio Maccarrone ed il dirigente Paolo Torrisi, delegato agli enti comunali, che ringrazia il primo cittadino per l’impegno dimostrato sulla questione che consentirà alla città di non abbassare la guardia sui temi della sicurezza, della viabilità e della legalità, ma anche al corpo di Polizia municipale di sopperire alle gravi carenze di organico ormai ataviche.

“Quanto abbiamo auspicato nei giorni scorsi ha trovato immediatamente risposta nell’azione dell’Amministrazione comunale che, attraverso le giuste interlocuzioni del sindaco con Palazzo Chigi, è riuscita ad ottenere con immediatezza un primo risultato utile che dovrebbe già materializzarsi nel Consiglio dei ministri convocato per domani per l’approvazione di un nuovo decreto legge “Omnibus” – dicono soddisfatti i sindacalisti della Ugl Autonomie locali. Riteniamo importante la volontà del Comune di prorogare i contratti delle 46 unità, perché questa iniziativa non solo ha il valore di un riconoscimento per l’ottimo lavoro svolto in questi quasi tre anni da giovani agenti che si sono formati a dovere e ormai conoscono bene il territorio, ma rappresenta un importante passaggio volto ci auguriamo alla stabilizzazione degli stessi e ad una nuova stagione fatta di selezioni ed assunzioni.

“La Ugl Autonomie locali, per questo, continuerà ad essere sempre costantemente a fianco di tutti i vigili urbani e dei dipendenti del Comune di Catania, nonché dell’Amministrazione che ha davvero necessità di rimpolpare gli organici delle varie direzioni. In questo senso – concludono Maccarrone e Torrisi – speriamo che dal Governo Meloni possa arrivare una deroga rispetto all’attuale procedimento di riequilibrio per l’indizione di concorsi anche per altri profili professionali di cui l’ente ha necessariamente bisogno. Su un tema così rilevante il sindaco Enrico Trantino sa bene che ci trova già dalla sua parte.”

Parole condivise anche dal segretario territoriale Giovanni Musumeci che ricorda come la Ugl ha da tempo preso a cuore le sorti dei 46 validi agenti di Polizia municipale e segue le vicende dell’esigua pianta organica del Comune. “In pochissimi anni il patrimonio umano che si trovava ad operare negli uffici comunali è divenuto esiguo a tal punto da creare non pochi problemi alla normale prosecuzione dei servizi. E’ in effetti assurdo che una grande città come Catania debba trovarsi in una condizione simile a causa di un dissesto economico che non è stato voluto di certo dai lavoratori. Questo cozza particolarmente con l’esigenza odierna di un concreto rilancio della città manifestata dall’attuale Amministrazione e siamo certi che ancora una volta da Roma arriveranno buone notizie per rimettere in forze la macchina burocratica comunale. Siamo infine lieti – chiude Musumeci – che ci sarà questa ulteriore proroga per i vigili urbani a tempo determinato, perché sono dipendenti che sul campo hanno meritato davvero questo premio.”

 

Latest Posts

Ultim'ora