giovedì 23 Maggio 2024
21.7 C
Catania

Carne scaduta nella preparazione dei cibi, denunciano il responsabile

correlati

In sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, il Comando Provinciale Carabinieri di Catania, nell’ultimo quadrimestre, ha notevolmente intensificato i “servizi straordinari e coordinati a largo raggio”, anche grazie al rinforzo delle squadre della “Compagnia d’ Intervento Operativo – C.I.O.” del 12° Reggimento Carabinieri “Sicilia”. Tali azioni preventive hanno lo scopo di contrastare l’illegalità diffusa sia nel centro urbano che nella provincia, nonché di aumentare la sicurezza percepita della cittadinanza, attraverso una capillare presenza di pattuglie sul territorio con funzioni di contrasto efficaci.

I Carabinieri della Compagnia di Catania Piazza Dante, unitamente a personale del N.A.S. e con la collaborazione dei militari della Compagnia di Intervento Operativo, hanno effettuato una serie di controlli volti al contrasto delle violazioni igienico sanitarie nei supermercati della città, e hanno denunciato un 57enne di Paternò per tentata frode in commercio.

In particolare, i militari sono intervenuti presso un discount nel quale vi è un reparto per la preparazione di pietanze che, già cotte, vengono consumate a domicilio dai clienti. Nel “retro bottega” i Carabinieri hanno accertato che la carne adoperata per i cosiddetti “preparati” era scaduta già da qualche giorno, ovvero i prodotti in vendita, destinati al consumo umano, erano stati cucinati con carne avariata.

Quasi 2kg di carne sono stati sequestrati e il titolare della ditta di produzione carni che riforniva il supermarket, che era anche il responsabile del reparto, è stato penalmente denunciato per tentata frode in commercio.

I Carabinieri hanno, poi, esercitato attività di verifica del rispetto delle prescrizioni imposte agli arrestati domiciliari residenti nel quartiere “San Cristoforo”, constatando la presenza in casa di tutti i 20 sottoposti a controllo.

Infine, sono stati effettuati controlli alla circolazione stradale per colpire quelle condotte di guida che possono mettere a repentaglio la sicurezza pubblica e, su 48 persone e 15 veicoli controllati, 6 sono stati sanzionati e 1 auto sequestrata (mancata copertura assicurativa, mancata revisione periodica, circolazione senza casco e circolazione su motoveicoli di bambini sotto i 5 anni), e un catanese di 49 anni è stato denunciato perché, per la seconda volta in due anni, sorpreso alla guida senza patente, perché mai conseguita.

Latest Posts

Ultim'ora