domenica 26 Maggio 2024
15.4 C
Catania

Continuano i controlli a tappeto della Polizia in città

correlati

Nell’ambito delle attività volte a prevenire e contrastare la criminalità diffusa e ogni forma di illegalità, i poliziotti del Commissariato Borgo Ognina hanno denunciato due persone sorprese a svolgere l’attività di parcheggiatore abusivo e per aver violato la misura di prevenzione emessa del Questore di Catania del provvedimento di avvicinamento alle aree urbane.

Il primo dei due, un uomo di 77 anni, è stato sorpreso ancora una volta in piazza Tricolore mentre dava indicazioni ad un automobilista su dove parcheggiare la macchina sugli stalli pubblici. Il parcheggiatore, già destinatario di provvedimento di Dacur che comporta il divieto di avvicinamento all’area urbana in cui è solito svolgere l’attività di guardiamacchine, è stato condotto dalla Volante presso il Commissariato e, dopo gli accertamenti di rito, indagato per l’esercizio dell’attività abusiva e per la violazione del Dacur.

Stessa sorte è toccata all’altra persona, un uomo di 58 anni, sorpreso anch’egli a svolgere l’attività di parcheggiatore in via Vagliasindi. Una volta identificato è stato condotto presso il Commissariato e indagato per la reiterata condotta molesta di parcheggiatore abusivo e per la violazione del Dacur.

Durante il servizio, in piazza Tricolore è stato sanzionato un automobilista indisciplinato per aver parcheggiato la propria fuoriserie, una Ferrari, sulle strisce pedonali, ostacolando l’attraversamento dei pedoni.

Inoltre, in via Torino, i poliziotti del Commissariato Borgo Ognina, nell’espletamento del servizio di controllo del territorio, avendo notato un giovane sospetto stazionare sulla pubblica via, hanno deciso di sottoporlo ad un controllo all’esito del quale il soggetto è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente del tipo marijuana, contenuta in 4 bustine trasparenti oltre a una somma di 250 euro, presumibile provento dell’attività di spaccio, atteso che lo stesso è risultato disoccupato e non è riuscito a fornire alcuna spiegazione circa la provenienza del denaro. Per quanto accertato, lo stupefacente e la somma di denaro sono stati sottoposti a sequestro, il giovane indagato per il reato di detenzione ai fini dello spaccio di sostanza stupefacente.

Inoltre, insieme a personale della PAS e Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale è stato effettuato un controllo straordinario del territorio nelle zone di Fasano, Barriera e Canalicchio, nel corso del quale sono state controllate 116 persone e 55 veicoli con l’irrogazione di numerose sanzioni al codice della strada per mancanza di copertura assicurativa, guida senza casco e guida con patente scaduta.

Controllati inoltre un chiosco bar, un centro scommesse e con la collaborazione dell’ASP Igiene Pubblica e Veterinaria e dello S.P.R.E.S.A.L. anche un noto ristorante ubicato in piazza Mancini Battaglia. Qui, sebbene non siano state accertate violazioni relativamente all’igiene del locale e alla tenuta degli alimenti (per lo più prodotti ittici), è stata contestata l’assenza degli attestati di formazione del personale. Il titolare, inoltre, è stato indagato per alcune violazioni accertate in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro.

Latest Posts

Ultim'ora