domenica 25 Febbraio 2024
13.5 C
Catania

FdI Catania, Cardillo rieletto presidente

correlati

Stancanelli: "rinuncio a chiedere una ricandidatura che non è apprezzata''

“Raccolgo questo mandato unitario affidatomi dal Congresso Provinciale con grande responsabilità, gratitudine ed orgoglio. Dopo 5 anni di gestione commissariale non era per nulla scontato che la mia comunità, dall’ultimo dei militanti sino all’intera deputazione decidessero riporre fiducia nella mia persona. A loro rivolgo un grazie che viene dal profondo del cuore di chi è cresciuto in questa comunità sin dalla primissima giovinezza”.

A dirlo, il Presidente Provinciale di Fratelli d’Italia Catania, Alberto Cardillo, rieletto dopo il congresso provinciale del partito. ”Continuerò il mio impegno – aggiunge- con rinnovato slancio per radicare il partito ancor di più nella nostra provincia, dando ai cittadini le risposte che si aspettano dal primo partito italiano”. ”Sarò intransigente, come sempre, nel mettere il partito al primo posto, al di sopra di ogni interesse di parte. Tutti possono stare certi del fatto – conclude Cardillo- che non deluderò la grande fiducia della mia comunità. Congratulazioni e affettuosi auguri di buon lavoro a Luca Sangiorgio, eletto presidente del coordinamento Catania Città, con il quale sono convinto avvieremo una ottima collaborazione”.

Coordinamento provinciale
Alessandra Bonanno, Andrea Castelli, Valerio D’Angelo, Luca Scrofani, Edmondo Pappalardo, Carmelo Pellegriti, Alfio Luca Caruso, Gaspare Pagano, Luca Francesco Pulvirenti, Aldo Di Primo, Rosario Gravina (più altri 7 componenti che saranno nominati da Cardillo).

Coordinamento cittadino
Luca Sangiorgio, già consigliere comunale a Catania, Massimiliano Giammusso, a capo del coordinamento: Giuseppe Bonaccorsi, Giovanni Marletta, Marco Navarria, Rosario Millauro, Luciano Zuccarello, Alessandro Campisi, Cesare Marzullo, Federico Maria Jelo, Alessandro Corradi. Fanno parte dell’organismo, in quanto nominati, anche Francesco Sicali, Eugenio Basile e Salvatore Lombardo.

Il caso Stancanelli
“Ho piacere di tornare in Europa, di esserci anche nella prossima legislatura. Ma circa sei mesi fa ho chiesto al partito se fosse utile la mia presenza in Europa, ma non ho avuto alcuna risposta, solo silenzio assordante, dubbi e perplessità. Ho la mia storia, cosa dovrei fare? Sono arrivato a una conclusione: gli imbarazzi li tolgo io avendo la coscienza a posto. E lo dico con una certa emozione: rinuncio a chiedere una ricandidatura che non è apprezzata”. Lo ha detto l’eurodeputato di Fdi Raffaele Stancanelli al congresso provinciale del partito a ‘Le Ciminiere’ di Catania”.

Latest Posts

Ultim'ora