sabato 15 Giugno 2024
25.7 C
Catania

Filippo Saverio Amati trionfa alla Run2 Castles

correlati

Nina Gulino prima delle donne Mario Lombardo: “Un successo”

Filippo Saverio Amati iscrive il proprio nome nell’albo d’oro della Run 2 Castles. La terza edizione della gara podistica, organizzata da Sport Extreme Triathlon e da Pianeta Vacanze Consulting. Il portacolori dell’Atletico Savoca domina la corsa sin dalla partenza programmata stamani al Castello di Acicastello. All’arrivo la notizia di aver centrato anche il record ultimando i 10 chilometri e 500 in in 33’ e 59” (Maccarone aveva chiuso l’edizione 2023 in 34’ 37”).  Battuti Francesco Nastasi (Run Card), staccato di 1’ e 26” e Francesco B Nel femminile Nina Gulino, palermitana trapianta in Toscana, succede a Gaia Patrinicola, anticipando la cusina Desireè Erica Di Maria di 28 secondi e di appena un minuto Valerie Anne Woodland (inglese stabilitasi in Sicilia da 20 anni).

“Tutto – spiega Mario Lombardo, presidente della Sport Extreme Triathlon – si è svolto in sicurezza. Non ci fermiamo, pensiamo al 2025. La gara ha un grande fascino, non è un percorso a circuito. Dalla prossima edizione proveremo a ingaggiare anche un top runner per cercare elevare il rango della manifestazione”.

“E’ stata – spiega l’assessore allo Sport, Sergio Parisi – una bella intuizione di Mario Lombardo testimoniata dai numeri crescenti. Soddisfazione per un evento che lega i due castelli di Aci Castello e Catania. Sono convinto che si tratta di un evento di grandissima potenzialità che testimonia la capacità della nostra classe dirigenza sportiva”.

Il vice presidente vicario del Coni, Enzo Falzone afferma: “Catania è una palestra a cielo aperto. L’organizzazione della Run 2 Castles si è rivelata attenta con i nostri eroi, gli organizzatori, che lavorano in sinergia con amministratori e istituzioni sportive. L’importante è fare sport sempre, perché ci fa stare bene e ci aiuta a migliorare”.

I due vincitori non nascono la loro emozione: “Molto bello il percorso – afferma Amasi – e impegnativo. Nonostante la pioggia la gara è stata stupenda. Dal punto di vista artistico, soprattutto, correre attorno a un paesaggio straordinario è davvero una grande opportunità. La dedica va alla mia squadra e ai miei compagni. Un invito a non mollare”.

“La Sicilia – ribadisce la Gulino vincitrice nel femminile – è straordinaria. La porterò sempre nel cuore anche se vivo in Toscana. Rimarrà sempre casa mia. Le emozioni che mi trasmette ancora oggi non hanno eguali”.

La Run 2 Castles non ha sviluppato soltanto l’aspetto agonistico. Al via tanti amatori che hanno vissuto un’Epifania speciale. Un esempio ? Francesco Scarcipino, ultraottantenne, che ha rafforzato all’arrivo il concetto di sport inteso come salva vita. È bello sottolineare il clima di aggregazione e condivisione che si è creato a ogni arrivo, a conferma della potenzialità della corsa.

A promuovere e organizzare l’evento sono state l’Asd Sport Extreme Trathlon che si è avvalsa della collaborazione di Pianeta Vacanze Consulting, di partner istituzionali come i Comuni di Acicastello e di Catania, dei patrocini di Ars, Amts con la collaborazione di Coni, Csain e Acli

Classifica assoluti: 1) Filippo Saverio Amasi (Atletica Savoca) 33’ 59” 2) Francesco Nastasi (Run Card) a 1’ 26” 3) Bruno Francesco (Cus Catania) a 1’ 32” 4) Domenico Lo Faro (Ass. Dil. Puntese San Giovanni La Punta) a 2’ 47” 5) Salvatore Stivala (Atl. Bellia Piazza Armerina) a 2’ 57”.

Classifica donne: 1) Nina Gulino (Atletica Castello) 42’ 52” 2) Desireè Erica Di Maria (Cus Catania) a 28” 3) Valerie Anne Woodland (Podistica Messina) a 1’ 04” 4) Federica Ronsisvalle (Bancari Romani) a 2’ 49” 5) Claudia Pantellaro (Us Acli-Altair) a 2’ 51”.

Latest Posts

Ultim'ora