martedì 4 Ottobre 2022
23.7 C
Catania

Fondi Ue: “una sfida per il Sud”, una due giorni a Catania

correlati

Come già avvenuto a Palermo a novembre, anche a Catania – sabato 26 marzo – sarà Matteo Salvini in collegamento da remoto ad aprire il secondo seminario di approfondimento di due giorni rivolto agli amministratori sulle opportunità di sviluppo degli Enti locali dal titolo “Fondi Ue: una sfida per il Sud”. Una due giorni – sabato e domenica – promossa dall’eurodeputata siciliana Lega Salvini Premier e dal Gruppo Identità e Democrazia, Annalisa Tardino, che si svolgerà in presenza all’Hotel Mercure Catania Excelsior (Piazza Verga) con quattro seminari tecnici e un dibattito finale, tutti con la partecipazione e il contributo qualificato di esperti del settore della progettazione e politici, dirigenti e funzionari di istituzioni europee, italiane e regionali, moderati da giornalisti di settore e direttori di testate.

“Dopo la Sicilia Occidentale – spiega Annalisa Tardino – stavolta ci dedichiamo agli aministratori della parte orientale, con un momento di formazione e di dibattito su temi importanti per il futuro del Sud e delle isole. Ospiteremo relatori molto qualificati, e sarà un momento di crescita e formazione rivolto anche a sindaci ed amministratori civici, perché il nostro obiettivo è dare informazioni e nozioni corrette agli enti locali, per agevolare l’accesso alle opportunità europee e permettere alla Sicilia tutta di crescere. Rispetto a Palermo, inoltre, affronteremo temi più specifici, parlando anche di pesca e agricoltura, oltre al PNRR. Ringrazio il nostro leader, che anche questa volta darà il suo importante contributo, seppure in collegamento, a sottolineare la sua attenzione verso la crescita dell’Italia e della Sicilia, che non deve farsi scappare nemmeno un euro dei fondi a disposizione per colmare il gap con il resto del Paese e dell’Europa. Si tratta di un’occasione da non perdere, una sfida per il mezzogiorno, e soprattutto per la Sicilia, che disporrà, tra PNRR e programmazione ordinaria, di circa 15 miliardi di euro nei prossimi anni. Una cifra imponente, un piano che potrà decollare solo se agli enti locali verranno forniti gli strumenti operativi e le professionalità necessarie per vincere una sfida impegnativa”.

Sabato alle ore 10.00, quindi, l’apertura dei lavori e i saluti istituzionali del senatore Matteo Salvini, segretario federale della Lega Salvini Premier, di Marco Zanni, deputato al Parlamento europeo e presidente del gruppo Identità e Democrazia, di Annalisa Tardino, deputata al Parlamento europeo, e di alcuni deputati regionali e nazionali della Lega Salvini Premier.

Alle ore 11.00 il primo seminario su “Finanziamenti diretti e indiretti: Ufficio Europa e strumenti per l’internazionalizzazione” con Andrea Boffi (european project manager), Piero David (senior consultant per i fondi strutturali), Veronica Vicari (project manager) e Marco Rubino (sindaco di Sant’Agata li Battiati). Modera Pierluigi Di Rosa, direttore editoriale Sudpress.

I lavori riprenderanno alle ore 15.00 con il focus su “Opportunità per pesca e acquacoltura: normative Ue e Feampa 2021-2027” e l’introduzione di Giuseppe Cellura, direttore di Licata.net, che modererà gli interventi e le relazioni di Martina Angelini (policy advisor Gruppo ID – Commissione per la Pesca del Parlamento europeo), Lorenzo Viviani (deputato alla Camera e capo dipartimento Pesca della Lega) e Lorenzo Giovanni Magnolo (Comando generale delle Capitanerie di porto, reparto pesca marittima presso il Mipaaf).

“Ambiente, Trasporti e sviluppo sostenibile: opportunità di crescita” è invece il tema del terzo seminario della giornata di sabato, con gli interventi di Filippo Palazzo (commissario per la realizzazione dei nuovi collegamenti ferroviari veloci Palermo-Catania-Messina e Palermo-Trapani), Flavio Facioni (policy advisor Gruppo ID Commissione per i Trasporti e il Turismo del Parlamento europeo) e Giuseppe Villa (ingegnere ambientale). Modera Cristiano Bosco dell’ufficio stampa Lega/ID al Parlamento europeo.

La giornata di domenica si apre alle ore 10.00 con l’ultimo dei quattro seminari, su Agricoltura e territorio, moderato da Antonello Piraneo (direttore del quotidiano La Sicilia) e la partecipazione di Dario Cartabellotta (dirigente generale del Dipartimento Agricoltura della Regione), Gerardo Diana (presidente del Consorzio di Tutela Arancia rossa di Sicilia IGP), Rosario Marchese Ragona (presidente di Confagricoltura Sicilia) e Filippo Pozzi (policy advisor Gruppo ID, esperto in politiche agricole).

Dalle ore 11.30 il dibattito finale sul tema Politica di coesione, Next Generation Eu e PNRR: la sfida da non perdere”, moderato da Michele Guccione, giornalista de La Sicilia e con la partecipazione di Marco Campomenosi (capo delegazione Lega Salvini Premier al Parlamento europeo), Ugo Liberatore (dirigente ufficio Rendicontazione e Controllo per il PNRR al Ministero dell’Economia), Ida Angela Nicotra (professore ordinario di Diritto Costituzionale all’Università degli Studi di Catania), Pasquale Pepe (Senatore della Repubblica e responsabile dipartimento politiche per il Mezzogiorno Lega) e Benedetto Torrisi (presidente del CdL di Economia e professore associato di Statistica Economica all’Università degli Studi di Catania). Le conclusioni saranno dell’onorevole Annalisa Tardino, prima della consegna dei certificati di partecipazione, atto finale della due giorni.

Per poter partecipare occorre mandare una richiesta all’indirizzo info@annalisatardino.it.

Brochure_Seminario 26-27 marzo

Latest Posts

Ultim'ora