domenica 19 Maggio 2024
22.1 C
Catania

Gal Etna: Al via gli incontri di animazione territoriale

correlati

Sono partiti, per il Gal Etna, gli appuntamenti negli 11 Comuni che fanno parte della società consortile, per presentare agli imprenditori del territorio i tre nuovi bandi che a breve verranno pubblicati.

Primo incontro a Paternò, con la presenza del presidente del Gal e sindaco di Paternò, Nino Naso; con lui il team tecnico, a cominciare dal responsabile di piano, Andrea Brogna; ed ancora i due animatori degli incontri, Salvo Battiato e Sebastiano Impallomeni; la responsabile dell’area amministrativa-finanziaria, Mariella Di Lunardo; e l’avvocato Dino Laudani.

Le somme complessive a disposizione sono poco più di 900mila euro, frutto delle risorse residue della programmazione 2014-2022 del Psr Sicilia; il Gal Etna punta così a spendere tutto il plafond a sua disposizione.

In dettaglio i primi due interventi si rivolgono alle misure: 6.4c ambito 1, “sviluppo e innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali (agroalimentari, forestali, artigianali e manifatturieri), in particolare si guarda a sostenere quelle attività che valorizzano le risorse culturali e enogastronomiche, connesse alle produzioni agricole e alimentari di qualità; l’intervento ha a disposizione un budget di 328 mila euro. Rimanendo nella stessa misura 6.4c, si passa all’ambito 2 (attività turistico-ricettive), in questo caso le risorse a disposizione sono parti a 375 mila euro.

Entrambi gli ambiti di questa misura, con gli scorsi bandi hanno permesso di finanziare circa 30 aziende. Il bando verrà pubblicato il 13 marzo.

Il terzo bando in programma è legato alla misura 16.3 cioè la cooperazione tra imprese, che possono agire insieme in rete. Anche in questo caso, con gli scorsi bandi, sono state già finanziate alcune realtà del territorio, con ottimi risultati. In questo caso le risorse a disposizione sono 200mila euro.

L’importo massimo finanziabile per tutti e tre i bandi è pari a 100 mila euro, il 75% sarà a fondo perduto.

«Si interviene in maniera concreta a favore delle realtà imprenditoriali del territorio – evidenzia il presidente del Gal Etna, Nino Naso -. Per questo inizio anno è uno dei primi interventi che facciamo, ma si sta già lavorando a tanto altro. Vogliamo buttarci alle spalle il triste momento della pandemia, siamo pronti a dare il nostro massimo sostegno alle aziende. Un grazie particolare va al team tecnico del Gal Etna, con professionisti di grandissima professionalità e bravura.»

Per permettere a tutte le aziende di conoscere nei dettagli gli interventi e le risorse a disposizione il Gal Etna ha programmato una serie di incontri programmatici negli 11 Comuni del territorio.

Dopo Paternò, si prosegue con Biancavilla, mercoledì 8 marzo, alle 16.30 a Villa delle Favare. Ed ancora il calendario continua con Catenanuova, il prossimo 15 marzo, con inizio alle 16.30, nell’aula consiliare del Comune. Sempre a marzo, ancora cinque incontri fissati il 17 marzo, alle ore 16.30, nella pinacoteca Sciavarello a Bronte; il 22 marzo, alle ore 16.30, nell’aula consiliare di Maletto; il 24 marzo, sempre alle ore 16.30, nell’aula consiliare di Ragalna; il 29 marzo, alle ore 16.30, nell’aula consiliare di Centuripe; per arrivare a Belpasso, il 31 marzo, alle ore 16.30 anche qui nell’aula consiliare. Tre invece gli appuntamenti ad aprile; si comincia con Maniace, il 3 aprile alle ore 16.30 nell’aula consiliare; il 5 aprile, sarà la volta dell’incontro a Santa Maria di Licodia, sempre alle 16.30 anche qui aula consiliare; per chiudere con l’ultimo appuntamento, il 14 aprile ad Adrano, ore 16.30 a Palazzo Bianchi.

Latest Posts

Ultim'ora