mercoledì 21 Febbraio 2024
12.9 C
Catania

Intensificati i controlli nei quartieri a rischio

correlati

Nel corso dei recenti servizi di controllo economico del territorio effettuati in alcune aree o quartieri a rischio del capoluogo etneo, i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania hanno sottoposto a controllo numerosi veicoli e le relative persone a bordo, elevando 220 verbali di accertamento e contestazione al Codice della Strada per un valore complessivo a titolo di sanzione amministrativa di circa euro 180.000, con il sequestro di 39 veicoli e il fermo amministrativo di altri 29, a vario titolo, per mancanza della copertura assicurativa, per circolazione con patente di guida mai conseguita ovvero per guida di motociclo senza l’utilizzo del casco protettivo.

Numerosi sono stati, inoltre, i sequestri di sostanze stupefacenti o psicotrope, per complessivi 50 g. di Marijuana, detenute per consumo personale da 30 persone sottoposte a controllo dai medesimi militari in zona Ognina, Picanello e Librino, tutte segnalate alla locale Prefettura.

Durante le attività, i militari della Compagnia P.I. Catania, nell’attuale fase del procedimento in cui non si è ancora pienamente realizzato il contraddittorio con le parti:

• hanno provveduto a sanzionare amministrativamente, in zona Piazza Europa, un parcheggiatore abusivo, denunciandolo alla competente A.G. per resistenza a pubblico ufficiale e per il possesso di un “tirapugni”.

• hanno sottoposto a sequestro penale, in un condominio del quartiere Librino, un fucile a canne mozze, marca Beretta, calibro 20, nr. 50 cartucce cal. 12, nr. 17 cartucce cal. 7,65, nr. 17 cartucce 9×21, nr. 1 cartuccia cal. 32 WW, nr. 1 cartuccia cal. 38 S&W, nr. 1 caricatore monofilare per pistola LUGER e nr. 1 giubbotto antiproiettile. Ignoti avrebbero nascosto le armi e il relativo munizionamento all’interno delle parti comuni del condominio e, in particolare, in una intercapedine di un muro interno allo stabile. Sono in corso indagini per stabilire l’identità del proprietario del fucile pistola e se lo stesso sia stato utilizzato in attività criminali;

• in zona Fera O’luni, hanno sottoposto a sequestro penale oltre 1.000 capi di abbigliamento e accessori di moda palesemente contraffatti, per un valore stimato di oltre 30.000 euro, con segnalazione a carico di ignoti e di nr. 2 persone note alla competente A.G. .

I “baschi verdi” hanno inoltre rinvenuto in vari quartieri 12 autovetture provento di furto, immediatamente restituite ai legittimi proprietari, i quali hanno manifestato segni di significativa gratitudine per l’operato del Corpo.

Le numerose attività svolte dai militari della Compagnia Pronto Impiego di Catania evidenziano la costante attenzione e sensibilità delle Fiamme Gialle etnee alle esigenze di tutela della sicurezza, dell’ordine pubblico e del rispetto della legalità in tutte le aree della città metropolitana e si collocano nel più ampio quadro delle attività poste in essere dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania volte al controllo anche economico del territorio ed alla repressione dei reati in genere.

Latest Posts

Ultim'ora