lunedì 26 Febbraio 2024
9.2 C
Catania

Movida, senza sosta i controlli delle forze di polizia

correlati

Controlli in piazza Vincenzo Bellini e le vie Antonino di Sangiuliano, Mons. Ventimiglia, Landolina e Coppola

Ancora più affollate le strade del centro in questo fine settimana che anticipa le festività natalizie e ancora più intensi i controlli delle forze di polizia nel centro storico.

Oltre ai normali servizi di controllo del territorio attuati da ciascuna forza di Polizia, attuando le direttive del Ministro dell’Interno e secondo quanto concordato in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tra il Prefetto di Catania ed i vertici provinciali delle Forze di polizia, per assicurare la dovuta tutela a cittadini e turisti, ai clienti dei locali, ai residenti ed ai titolari delle numerose attività commerciali, visti i risultati positivi ottenuti nelle scorse settimane, con ordinanza del Questore di Catania sono stati predisposti mirati servizi interforze di vigilanza e di ordine pubblico.

I dispositivi realizzati hanno operato su due diverse zone di intervento, al cui interno si trovano numerosi pub, locali di somministrazione di alimenti e bevande nonché consueti luoghi di ritrovo.

Nella prima area operativa, compresa tra un’area compresa tra piazza Vincenzo Bellini e le vie Antonino di Sangiuliano, Mons. Ventimiglia, Landolina e Coppola, i servizi sono stati eseguiti da agenti della Questura di Catania, della Polizia Scientifica e della Polizia Stradale, da militari della Guardia di Finanza e da pattuglie della Polizia Locale, che, coordinati da un Funzionario della Polizia di Stato, hanno vigilato sulla situazione e, in particolare, effettuato un’intensa attività di osservazione sul transito e lo stazionamento nelle aree pedonali, al fine di prevenire comportamenti improntati all’illegalità. Nel corso dei servizi, inoltre, è stata eseguita una capillare perlustrazione delle piazze e delle vie circostanti, alternata alla realizzazione di molteplici posti di controllo. Le pattuglie della Polizia Locale, in particolare, hanno svolto mirati servizi per contrastare le violazioni in materia di sosta.

Nella seconda zona di intervento, in piazza Federico di Svevia e nelle zone limitrofe hanno, invece, operato militari dell’Arma dei Carabinieri e pattuglie della Polizia Locale, coordinate da Ufficiale dell’Arma dei Carabinieri.

Sia nella zona circostante piazza Bellini che sull’area intorno al Castello Ursino, gli equipaggi sono stati dislocati in modo da evitare l’accesso alla zona pedonale dalle strade laterali, soprattutto di motocicli, ma anche per vigilare sulle condotte degli avventori, al fine di prevenire e contrastare fenomeni di illegalità diffusa, come lo spaccio di stupefacenti o l’abuso di alcolici tra i giovani.

In piazza Bellini, inoltre, gli agenti della Polizia Stradale, con il camper, hanno eseguito soprattutto controlli del tasso alcolemico.

Nel corso dei servizi, nella zona del Teatro Massimo sono state identificate 123 persone e controllati 54 veicoli, con la contestazione di 14 infrazioni di norme del Codice della Strada, di cui 3 per la mancanza di copertura assicurativa, 3 per mancato uso del casco alla guida di motocicli ed 1 per guida senza patente. Sequestrati o fermati 6 auto e motoveicoli. Eseguite, altresì, 7 perquisizioni personali per la ricerca di stupefacenti.

Nella zona di Castello Ursino, sono state controllate 39 persone e 23 veicoli ed eseguite 5 perquisizioni personali per la ricerca di stupefacenti, una delle quali ha consentito di sequestrare 1 grammo di marijuana ad un giovane 19enne, che sarà, pertanto, segnalato alla Prefettura per l’applicazione delle previste sanzioni amministrative.

Nel corso dei controlli in piazza Federico di Svevia, sono state, inoltre, accertate ⁠6 violazioni del Codice della Strada, di cui 4 per divieto di sosta nei confronti di automobilisti che avevano parcheggiato irregolarmente la propria auto davanti al Castello Ursino e 2 per guida senza casco, con il fermo di due motocicli.

Grazie all’attività preventiva dinamica posta in essere e ai presidi attuati, nelle zone in cui sono stati eseguiti i servizi non sono state registrate criticità.

Latest Posts

Ultim'ora